An intimate fashion corner

Welcome to an intimate fashion corner.

Questo 2011 è un anno per me,come gli altri,sperimentale e mi sto sempre di più addentrando nello studio della mia mascolinità. Per tre anni almeno ho scavato nel profondo della mia parte femminile,raccogliendo e comprando e modificando capi che potessero dare una forma a quella parte di me,ed ora è giunto il momento di andare a rielaborare un pò la parte maschile della mia immagine. Questo è solo l’inizio,ma ho cominciato ad apprezzare un trucco più naturale,con lieve fondotinta e cipria e mascara(in variante nero,viola e blu) che facciano risaltare il viso sia con che senza barba.Ho anche cominciato ad apprezzare molto le felpe e le maglie un po’ oversize.

Grande passione che ritorna: ossia quella per le borchie ed il chiodo (ormai ereditato dal periodo hippie-rock di mia madre che è grande fan di Bowie,Genesis e Pink Floyd),in contrasto sempre con leggins e collane metalliche o dorate e con abiti e outfits un pò più androgini. Credo che riesumerò anche le piume,che ho usato molto un anno fa,che potrò intelligentemente unire,per dargli una variante ancora piu glam,a questo tipo di look.

Ultimamente ho adorato follemente i tessuti che sembrano cuciti a mano,in particolare quelli della collezione Knit di Zara,che ho quasi ripulito ahahahah 🙂 La chiamo “moda Aspen” in quanto quella città ha il tipico aspetto di moda “montanara” ma sexy ed elegante,che mi ricorda tanto una sfida della 6^stagione di Project Runway,nella quale la poi vincitrice Irina aveva realizzato un completo favoloso,proprio ispirato alla città di Aspen e a questo tipo di tessuti xp

Ahaha God only knows quanto io ami i tessuti morbidi,comodi,lanosi ma anche dal taglio sexy ed interessante. Mi piace molto quando l’oversize si sposa con il contrasto del leggins o dello skinny jeans**

Yours,

Ginger.