BARBARELLAS: La nuova versione (dimezzata) delle B*WITCHED 

Zitte zitte,dopo oltre 10 anni di silenzio,ecco rispuntare due facce note del panorama pop di fine anni ’90. Parliamo di Keavy ed Edele Lynch,le due gemelle leader delle una volta celebri B*Witched.

La girl band irlandese debutta nell’estate 1998 con la famosissima “C’est La Vie”che conquista la vetta in UK ed anche il 9^posto nella Billboard Hot 100,la classifica dei singoli più venduti negli Stati Uniti,nonchè la classifica più ambita per chi vuole vendere dischi. I loro 3 singoli successivi“Rollercoaster”,“To You I Belong” e la piu conosciuta “Blame It On The Weatherman“(sempre estratti dal primo disco) volano tutti diretti al 1^posto UK,e diventano tutte hits. 

Sorte fortunata anche per il loro album di debutto omonimo “B*Witched”, pubblicato nell‘ottobre 1998,che vola al n.3 in UK (doppio disco di platino per le oltre 600,000 copie vendute)e al n.12 in USA (disco di platino,oltre 1 milione di copie vendute),oltre a svariati altri buoni posizionamenti nel resto del mondo.

La fine degli anni ’90 (1996-2000) furono un periodo fortunatissimo per le girl bands,trainato dal potere del Girl Power lanciato dalle Spice Girls,attualmente ancora la band femminile più famosa e con le vendite più alte.

Nel’ottobre 1999,appena terminata la promozione del primo album,le B Witched pubblicano subito un nuovo singolo, “Jesse Hold On” ,ed un nuovo album,“Awake and Breathe”. Il nuovo lavoro è sulla scia del primo ma presenta delle sonorità più intense e mature. Il singolo non ottiene il successo sperato ed approda al 4^posto,mentre il disco raggiunge la top 5, raggiungendo proprio al 5^posto. Il loro secondo album,nonostante arrivi soltanto alla deludentissima 91^posizione della hot 200, riesce ad ottenere a sorpresa il disco d’oro per le 500,000 copie vendute;un ottimo risultato se si considera la bassissima posizione massima raggiunta.

Bassi riscontri anche per i due singoli successivi,la sognante “I Shall Be There” e la vibrante “Jump Down”,che raggiungono rispettivamente il 13^ ed il 16^posto nella classifica dei singoli più venduti in UK. Le 44,000 copie vendute da “Jump Down”,molto molto poco per la band,furono ritenute un insuccesso tale da bloccare la promozione del disco e non furono pubblicati ulteriori singoli dal disco. Questo fu anche il loro ultimo singolo come B*Witched.

La band decide cosi di fare un tour in America e pubblica un EP dal titolo “Across America 2000”,con 6 pezzi,sperando in un comeback. Iniziano a lavorare anche ad un terzo album,di cui esce anche il titolo del presunto primo singolo”Where will you go?”. Il  disco viene completato e i piani per un primo e secondo singolo erano già stati organizzati ma con l’abbandono di Sinead O’Carrol e i successivi piani naufragati con la Telstar Records (le probabili cause vanno anche ricercate nel deterioramento del fenomeno girl band e nell’analisi del loro drastico calo di vendite) la band decide di separarsi e di dedicarsi ad altre attività,lasciando il terzo disco sullo scaffale,mai pubblicato.

Da allora Keavy ed Edele si sono costruite una famiglia ed hanno iniziato a lavorare come songwriters per gruppi come Sugagababes e Girls Aloud,e forse anche per questo che il loro amore per la musica non è mai tramontato.

Anzi,a prova del fatto che questo amore è più forte che mai le due,verso il 2009 hanno deciso di riunirsi e di tornare in attività. Appendendo al chiodo il loro passato,le B*Witched si trasformano nel duo Barbarellas e ,finalmente,nel gennaio 2011 tornano con il nuovo singolo“Body Rock”.


Un look molto sexy,che gioca molto sul doppio e lo psichedelico,in pieno stile 60’s con un occhio al moderno e al futuristico ed immancabili parrucche a caschetto,nera per Keavy e bionda per Edele. Il video del primo singolo”Body Rock” certamente ingloba tutti questi cambiamenti ed è un perfetto starting point per la loro”nuova” carriera.

In uscita il loro nuovo singolo ed il loro primo album come Barbarellas,entrambi intitolati“Night Mode”. Qui sotto potrete vedere il video relativo al singolo e la copertina ufficiale del disco.

NIGHT MODE (Aprile 2011)


Il loro stile non è solo cambiato esteriormente ma anche musicalmente. Il disco infatti presenta delle dancefloor songs molto particolari,sicuramente ispirate agli anni ’70/’80,fortemente elettroniche e psichedeliche,cosi come il loro look suggerisce.

Probabilmente non raggiungeranno mai le vette raggunte precedentemente,ma vi consiglio fortemente di non lasciarvele scappare,perchè sono molto meglio di certi artisti che abbiamo in circolazione attualmente.

Prima di salutarvi vi lascio con un piccolo viaggio nella memoria,dove potrete rivedere (o vedere per la prima volta,per chi non le avesse mai sentite)tutti i video di tutti i loro singoli e la copertina dei loro primi due dischi:


C’EST LA VIE


ROLLERCOASTER


TO YOU I BELONG


BLAME IT ON THE WEATHERMAN


JESSE HOLD ON


I SHALL BE THERE


JUMP DOWN


B*WITCHED (1998)


AWAKE AND BREATHE (1999)


Yours,

Ginger.♥