RIHANNA: É IN ARRIVO IL 18 NOVEMBRE “TALK THAT TALK”,IL SUO NUOVO ALBUM

Nel 2005 Rihanna aveva solo 18 anni e debuttava con “Music Of The Sun”,trainato dai singoli“Pon De Replay” e “If It’s Loving That You Want”. Meno di un anno dopo aveva sfornato già il secondo disco“A Girl Like Me” che con “SOS” le aveva dato la sua prima #1 hit negli States a l’aveva consacrata al successo in USA ed in Europa. Ora,il 18 novembre 2011,dopo solo 6 anni e mezzo dal suo debutto Rihanna ci presenta il suo 6^disco d’inediti.

Inizialmente inteso come una re-release di“Loud”,precedente e fortunatissimo disco,il progetto è poi diventato a sè stante per desiderio diretto di Rihanna,che voleva premiare il suo team per il duro lavoro. “Loud” ha un suo spirito e merita di non essere ritoccato o perfezionato,cosi come questi nuovi pezzi meritano uno spazio tutto loro.

Detto,fatto. Ecco a voi“Talk That Talk”,disco che si preannuncia molto dancefloor ma nel senso più innovativo del termine,anche grazie alla mano del dj Calvin Harris,produttore principale,che già nel singolo apripista “We Found Love” dimostra fedeltà al proprio stile inconfondibile e lo mescola alla perfezione con  lo stile della cantante delle Barbados. “You da One”,invece,dovrebbe essere il prossimo estratto.

Già dall’artwork scelto per la copertina del disco possiamo notare il ritorno di questa “R” stilizzata,come sulla copertina di “Rated R” (4^disco),che potrebbe ricollegarsi all’aspetto più dark e controverso della musica della cantante,sottolineato anche da quest’espressione molto sexy ma da“bad girl”,e da questi anelli di metallo grossi e imponenti. Rossetto rosso,trucco nero e forte,capello tornato al castano e veste bianca con base vagamente camouflage che mi riportano alla mente le atmosfere del singolo“Hard”,sempre di “Rated R”,ma con una svolte piu“indie”

La deluxe version invece mostra una copertina in bianco/nero con la cantante in versione un pò”selvaggia” e con del fumo che le esce,suadente,dalla bocca.

Non c’è da stupirsi di tutta l’enfasi attorno alla sensualità della donna. Dopo tutto è stata recentemente dichiarata donna più sexy del pianeta secondo la famosa rivista“Esquire”,per la quale la cantante è anche apparsa nuda per svariati scatti artistici.

Ad ogni modo,si sa molto poco sul contenuto generale del disco,eccezion fatta per il primo singolo che tutti già conosciamo,ma dalla tracklist si può già percepire che sarà un disco molto piu “urban” e con sfumature sempre dance ma con un tocco in più di quello stile piu aggressive/black che l’ha resa famosa negli anni passati.Non a caso nella copertina generica è vestita un pò “militaresca”, probabilmente a testimonianza di questo fatto che ho appena esposto.

Una delle tante cose che amo di questa cantante è la sua capacità d’innovazione di album in album, pur restando credibile e sè stessa,e lincredibile coesione che i suoi sound passati trovano con i nuovi. Ha addirittura reso irresistibile il sound di Calvin Harris che,personalmente,trovo un pò troppo giocoso e simile più ad una videogame-dance che ad un pezzo realmente ballabile e club/disco.

Curiosissimo,decisamente.** 

*Tracklist*

Standard Edition

1-You Da One

2-Where Have You Been

3-We Found Love

4-Talk That Talk

5-Cockiness (Love It)

6-Birthday Cake

7-We All Want Love

8-Drunk On Love

9-Roc Me Out

10-Watch n’ Learn

11-Farewell

Deluxe Edition

12-Red Lipstick

13-Do Ya Thang

14-Fool In Love

Yours,

Ginger.♥