http://www.modelshoot.net/photo/353009

ECCO QUI,UNA FOTO CHE MI è STATA SCATTATA DA UN FOTOGRAFO DI MILANO NEL NOVEMBRE
2008. L’HO RE-INTITOLATA “THINKIN’ BOUT A REVOLUTION”,ESATTAMENTE COME IL FAMOSO E STUPENDO BRANO DI TRACY CHAPMAN,PERCHè LO SGUARDO NELLA FOTO,IL MODO CON CUI REGGO QUEL COLTELLO,COME SE FOSSE UNA BUSTA DI PLASTICA,QUELLA PROVOCAZIONE MISTA AD APPARENTE SPENSIERATEZZA E LEGGEREZZA INGLOBA PERFETTAMENTE LA MIA IDEA DI “RIVOLUZIONE”,E COME LA SI DOVREBBE AFFRONTARE.

OVVIAMENTE IL COLTELLO è UNA METAFORA DI VIOLENZA “CRUDA”,PER RENDERE IL MESSAGGIO PIU ELOQUENTE,MA IL SENSO è DA RICERCARSI PRINCIPALMENTE NELL’ESPRESSIONE E NELLA GESTUALITA’.

ADESSO POI NON SI PUO’ EVITARE DI PENSARE A QUANTO SIA ATTUALE L’IDEA DI RIVOLUZIONE.