Tagged: 80S Toggle Comment Threads | Keyboard Shortcuts

  • gingerpresident 3:58 am on August 22, 2015 Permalink | Reply
    Tags: 80S, , , , , CARLY RAE JEPSEN E•MO•TION, , CARLY RAE JEPSEN YOUR TYPE, , , , , E•MO•TION, , , , , , , , , , , , , , ,   

    CARLY RAE JEPSEN: USCITO IL NUOVO ALBUM “E•MO•TION” 

    Carly Rae Jepsen, meglio conosciuta come la hit maker di “Call Me Maybe“, è una ragazza molto carina, intonata (anche se senza un timbro particolarmente d’effetto), perfettamente alla moda e dal sorriso dolcissimo.

    Nel mondo della musica questo può essere sia un pregio che un difetto, perchè è pieno di bei cantanti che tentano di sfondare e il mondo ancora più zeppo di “one hit wonders”, che tentano di sfornare almeno una seconda e una terza hit nella loro carriera.

    Certo, la hit di cui si parla, “Call Me Maybe” è davvero UNA MEGA HIT.

    Pensate che in soli 3 anni dalla sua uscita il pezzo ha venduto oltre 18 milioni di copie, diventando non solo il SINGOLO DIGITALE PIU VENDUTO NELLA STORIA, ma anche uno dei singoli più venduti in tutta la storia della musica.

    Con un risultato del genere, anche se fosse stata una di queste one hit wonders Carly Rae Jepsen si sarebbe potuta, comunque, riposare a vita con le vendite e i diritti del brano, che per altro ha anche co-scritto (non cosi popolare nel mondo della pop music).

    Carly Rae Jepsen è sempre stata parecchio snobbata in rete, ritenuta una copia sbiadita di tante altre cantanti in circolazione, senza nulla da dire e con il tempo contato. La davano tutti per spacciata … e invece no, proprio no!

    Quest’anno è tornata con un nuovo singolo che ha avuto buon successo in giro per il mondo, dal titolo “I Really Like You” (Tom Hanks è il protagonista del video!) e recentemente è uscito “Run Away With Me“,  il brano che anticipa l’uscita del suo terzo album d’inediti “E•MO•TION” uscito ieri, 21 Agosto. Nel mentre è stato anche già rilasciato l’audio per un papabile terzo singolo, “Your Type“.

    E, fatemelo dire, AMO la purezza e lo stile synth-pop 80s di questo brano, e l’emozione sale scoprendo che l’intero disco sarà influenzato da queste sonorità. Sound che ricordano a tratti quelle dell’album record dell’anno, “1989” di Taylor Swift, in una versione più ballabile e ancora più pop della Swift (se possibile).

    Ero il primo a definirla una one hit wonder, ma dopo “Run Away With Me“, cara Carly Rae Jepsen, ti sei guadagnata il tuo posto fra le vere popstars!

    Inoltre, “E•MO•TION” ha avuto un enorme successo su Metacritic : pensate che la critica più importante del mondo le ha dato un 78/100, e testate come Billboard, Spin e Time lo hanno definito “ALBUM POP DELL’ANNO”!

    Tracklist di “E•MO•TION”

    Standard edition
    No. Title Writer(s) Producer(s) Length
    1. “Run Away with Me”
    • Carly Rae Jepsen
    • Mattias Larsson
    • Robin Fredriksson
    • Shellback
    • Oscar Holter
    • Jonnali Parmenius
    • Shellback
    • Mattman & Robin
    4:11
    2. “E•MO•TION”
    • Jepsen
    • Nate Campany
    • Ben Romans
    • Christopher J Baran
    • Baran
    • Romans
    3:17
    3. “I Really Like You”
    • Jepsen
    • Jacob Kasher
    • Peter Svensson
    • Svensson
    • Jeff Halatrax
    3:24
    4. “Gimmie Love”
    • Jepsen
    • Larsson
    • Fredriksson
    • Mattman & Robin
    3:22
    5. “All That”
    • Jepsen
    • Ariel Rechtshaid
    • Devonté Hynes
    • Rechtshaid
    • Hynes
    4:38
    6. “Boy Problems”
    • Jepsen
    • Sia Furler
    • Greg Kurstin
    • Tavish Crowe
    • Kurstin
    3:42
    7. “Making the Most of the Night”
    • Furler
    • Samuel Dixon
    • Emre Ramazanoglu
    • The Trinity
    • Jepsen
    • The High Street
    3:58
    8. “Your Type”
    • Jepsen
    • Rami Yacoub
    • Carl Falk
    • Wayne Hector
    • Crowe
    • Falk
    • Yacoub
    3:19
    9. “Let’s Get Lost”
    • Jepsen
    • Baran
    • Romans
    • Baran
    • Romans
    3:13
    10. “LA Hallucinations”
    • Zachary Gray
    • Ajay Bhattacharyya
    • Jepsen
    • Stint
    • Gray
    3:04
    11. “Warm Blood”
    • Jepsen
    • Rostam Batmanglij
    • Tino Zolfo
    • Joe Cruz
    • Batmanglij
    4:13
    12. “When I Needed You”
    • Jepsen
    • Rechtshaid
    • Daniel Nigro
    • Nate Campany
    • Crowe
    • Rechtshaid
    • Nigro (additional)
    3:41
    Total length:
    44:02

     



     

    T’ASK – Informazione Spiccia ! IL TiGgì SOCIAL COMIC DEL WEB!

    T'ASK LOGO
     PER NON PERDERTI LE PUNTATE GLI AGGIORNAMENTI:

    Yours, Ginger.

     
  • gingerpresident 5:53 pm on August 29, 2014 Permalink | Reply
    Tags: , 70S STYLE, 80S, 80S STYLE, , 90s STYLE, ACCESSORI, , , , , , , B/W PHOTOGRAPHY, , , , CANON, , CAPPELLI, CASTANO, , , DENIEM, , , , , , FOTOGRAFIA BIANCO NERO, , , , , HAIRSTYLE, INTERPRETAZIONE, , JUNGLE, JUNGLE STYLE, KRISTINA GI, KRISTINA GI PHOTOGRAPHY, , , MAKEUPWITHMANU, , MANUELA GRAVINA MUA, MASCHI, , , , , MOOD, , MUA, PELLICOLA, , PHOTOGRAPHER, , , POST TEEN, , , SCATTARE, , SMANICATO, , STYLING, , , TAGLI CORTI, TAGLI CORTI UOMO, TEENAGER, , , , , TWINK BOYS   

    Photo Session : FROM 70s TO 90s , SCATTI D’ISPIRAZIONE A QUESTI 30 ANNI DI MODA 

    Per questo servizio fotografico che andrò ad illustrarvi, io la fotografa Kristina Gì e la MUA Manuela Gravina (Torino) , abbiamo scelto un arco di 30 anni di moda , dagli anni ’70 agli anni ’90, e ci siamo ispirati ad essi per quanto riguarda styling, filtri fotografici e un po’ tutta la produzione degli scatti.

    Chiaramente è un’ispirazione , quindi non sono foto esattamente 70s/80s/90s ma è proprio ciò che ci interessava proporre, una cosa personale che intingesse da questi anni con lo sguardo attuale.

    Pensate alle varie decadi e alle foto proposte come pezzi di storie a sé stanti. Pensate a me che interpreto gli scatti sempre come un personaggio diverso , perché alla fine è quello che si fa ogni volta che s’interpreta un mood, uno stile, una decade e un tipo di messaggio diverso. Nel post non ci sono proprio tutte le foto, le altre le troverete pubblicate sul mio profilo ufficiale di FACEBOOK (GINGER PRESIDENT) (clicca sul link per aprire).

    Per gli anni ’70 abbiamo scelto un look pantalone super zampa, maglietta iper color-allucinogena, occhiale big, cappello simil d’epoca e le Clarks. La solarità e la libertà sprigionati da quegli anni è stata qui immortalata come distensione e relax di un turista che si dedica una giornata alla scoperta di fiori, profumi e incanti della natura.


     70s


    70s style men 70s style men 70s style men 70s style men 70s style men 70s style men 70s style men 70s style men 70s style men  70s style men 70s style men 70s style men 70s style men 70s style men 70s style men 70s style men 70s style men 70s style men 70s style men 70s style men 70s style men

    SCATTI SU FACEBOOK:

    1

    Per gli anni ’80 ci siamo spostati totalmente su un altro binario. Anni frenetici, di boom economici, di grandi cambiamenti musicali, televisivi , sociali…le prime scoperte tecnologiche che poi, anni dopo, rivoluzioneranno totalmente la vita sociale. E io non posso che pensare al ROCK , e in particolare al Glam Rock e a tutta un’area più decadente della vita, che trovo più affascinante da rappresentare.

    Leggings a motivo geometrico, t shirt extralarge degli Aerosmith, collane , anelli e bracciali, capelli sparati , Clarks (ci stavano comunque, via) , in alcuni scatti uno smanicato che riprende un motivo vagamente militare (stra 80s, pensate a tutta la famiglia Jackson, Michael-Janet ecc). Nella seconda parte degli scatti invece una canotta “Chris crossed” (portata al contrario) , croce pendente (Madonna li portò in auge nel periodo “Like a Virgin”) e stessi leggings.

    Qui pensate ad un’anima profonda che si perde e si ritrova nella musica e nel ciondolare in giro. La droga che stronca una vita (come nella foto primissimo piano della mia faccia e del pendente DOPE, appunto, droga- CHE TROVATE NEGLI SCATTI SU FACEBOOK) , mordere la croce come simbolo provocatorio anti pregiudizi clericali e via scorrendo su questo binario anti conformistico totale. Leggera matita nera sporca,  un po’ alla Alice Cooper, come suggerisce la MUA.


    80s


    80s style 80s style 80s style  80s style 80s style 80s style 80s style 80s style 80s style 80s style

    SCATTI SU FACEBOOK:

    1

    2

    3

    Per gli anni ’90, invece, abbiamo selezionato gli elementi più significativi : cappellino, canotta con fantasia colorata, DENIM (l’esplosione in quegli anni!) , la vita alta imperante e applicazioni divertenti alle tasche. Scarpa da ginnastica fino alla caviglia, multicolor, dato che gli anni 90 erano un periodo molto sportivo, anche fra le popstars.

    Qui pensate ad un post teenager che va in giro col suo walkman e osserva i colori e la vita scorrergli accanto, un po’ come la frontwoman dei Cranberries nel bellissimo video di “Just My Imagination”, che da li a poco andrebbe a far due tiri di calcio e a pallavolo ad un parco vicino.


    90S


    90s style 90s style  90s style 90s style 90s style 90s style  90s style 90s style 90s style  90s style

    SCATTI SU FACEBOOK:

    1

    2

    3

    4

    5

    Negli extra shots, chiamati così perché non previsti ma sgorgati spontaneamente, interpreto una specie di Re della Giungla catapultato fuori dagli anni ’80, con questo pelo attorcigliato al collo che potrebbe essere una piccola preda simbolo del potere acquistato.


    EXTRA SHOTS


    hot boys hot boys hot boys hot boys professional photos

     Al prossimo servizio, XoXo.

    • Kristina Gì Photography

    http://www.kristinagi.com

    http://www.facebook.com/kristinagiphotography

    • Manuela Gravina MUA

    http://www.facebook.com/manuelagravinamakeupartist


    Conosci #MrAUBERGINE ? NO? Ascolta le sue INUSUALI , divertenti e nevrotiche videolezioni d’inglese…e fatti due risate!

     

     
     
     
     PER NON PERDERTI I VIDEO DEGLI IbridiAtipicI E GLI AGGIORNAMENTI:

    Yours,

    Ginger ♥

     
  • gingerpresident 3:42 pm on August 2, 2013 Permalink | Reply
    Tags: 1983, , 80S, , , , MADONNA 1983 PICS, , MADONNA BURNING UP VIDEO, MADONNA CELEBRATION, MADONNA EVERYBODY VIDEO, MADONNA FIRST ALBUM, MADONNA HOLIDAY VIDEO, MADONNA LUCKY STAR VIDEO, MADONNA OLD PICS, MADONNA PHYSICAL ATTRACTION, MADONNA RECORDS, MADONNA THE FIRST ALBUM, MADONNA THINK OF ME, , , , , , VINTAGE GIRLS, VINTAGE STYLE   

    “MADONNA” , L’OMONIMO ALBUM DI DEBUTTO DELLA SUPERSTAR , COMPIE 30 ANNI 

    Il 27 Luglio 2013 il primo album di Madonna , conosciuto come “Madonna” o anche “The First Album”, ha compiuto la bellezza di 30 anni dalla sua uscita, pubblicato nello stesso giorno del lontano 1983.

    MADONNA-00  madonna-400

    “Madonna” debuttò al No. 190 della Billboard 200 chart fino a raggiungere la massima posizione del numero 8 e arrivando a vendere circa 10 milioni di copie nel mondo. Da allora Madonna ha pubblicato 12 album di studio , l’ultimo “MDNA” è del 2012 (circa 2 milioni di copie vendute nel mondo) e venduto complessivamente oltre 300 milioni di dischi e ha avuto 38 top 10 singles in USA (il maggior numero di entrate in top 10 Americana per un’artista o gruppo) e 43 n.1 singles nella Billboard’s Dance/Club Play Songs , record che nessuno ha mai neanche lontanamente avvicinato.

    MADONNAtumblr_mksrwjpBM91qkzr9fo1_1280

    E’ , in assoluto, l’artista femminile dalle maggiori vendite nelle storia della musica e la sua immagine, attitude e style hanno influenzato quasi ogni artista attuale.

    Madonna_by_Richard_Corman_1983_-1_

    madonna1983

    Il suo primo album , corto ma intenso, contiene canzoni che ancora adesso Madonna non esclude dai suoi concerti e che sono diventate tutti inni non solo dei ragazzi degli anni ’80 , ma anche dei decenni successivi.

    Madonna19831

    L’ALBUM

    madonna1

    1-Lucky Star

    2-Borderline

    3

    -Burning Up

    4-I Know It

    5-Holiday

    6-Think Of Me

    7-Physical Attraction

    8-Everybody

    Il disco è da anni disponibile in una versione rimasterizzata e con l’aggiunta di remix.

    Madonna_-_MDNA

    Intanto , è stato annunciato per il 3 Settembre l’uscita del DVD ufficiale , minuziosamente composto da Madonna frame per frame, del suo ultimo tour dei record “MDNA Tour”.

    ————————————————————————————————————————————————-
    NON PERDETEVI LA DIVERTENTE WEB COMEDY  “PALAZZO NUOVO 10124″ !
    20190_4922513271559_1626995429_n
    PER CONOSCERE DI PIU AL PROPOSITO,ECCOVI I SITI:   

    http://www.facebook.com/PalazzoNuovo10124 http://www.youtube.com/user/PalazzoNuovo10124 http://twitter.com/#!/PN10124

    E,SE SI VA,AGGIUNGETEMI SU FB! / ADD ME ON MY FACEBOOK PUBLIC PAGE: http://www.facebook.com/pages/GINGER-PRESIDENT/328170316205
    Yours,
    Ginger ❤
     
  • gingerpresident 8:07 pm on January 24, 2013 Permalink | Reply
    Tags: 68, , 80S, , , , , , b/n pics, b/n shoots, , blasfemy, blonde man, blonde models, , causa, church, cigarette pics, color pics, , concept, controversial, controversial model, , , , , , gangster, , , , , genere, , , , , green eyes, , idea, inspiration, interessante, irriverenza, ispirazione, , leggins, , lucia mondini, lucia mondini photography, marijuana, , , modern retrò clothes, , , , politics, , , , , , reportage, retrò clothes, , , , , , tema, , , , , , vintage clothes, vintage punk clothes, vintage punk pics, vision   

    PHOTO SET: VINTAGE PUNK -Spirito di libertà,riflessione,gioco ed irriverenza contro la ristrettezza della moda,dei generi,della mente 

    Io sono sempre stato un sovversivo, ma non del tipo che molti pensano.

    Non faccio uso di droghe, non utilizzo né istigo alla cocaina e non favorisco nemmeno la causa contro la legalizzazione della marijuana o di altre sostanze stupefacenti, ma sono sempre stato incline ad essere visto come una specie di punk, sia per la mia idea di look senza limiti che per la mia idea radicata di libertà mentale, fisica e soprattutto nella moda.

    L’idea del servizio fotografico parte da alcuni capi d’abbigliamento vintage e retro ,o solo ispirati al taglio di anni fa, che possono essere collegati all’ideologia e alla “filosofia” punk, e vuole focalizzare la sua attenzione soprattutto sul concept che ne sta alla base, ossia quelle grandi idee esplose dal ’68 in poi (tanto per chiarire il periodo d’ispirazione) , che puntano alla LIBERTA’ D’ESPRESSIONE come tema fulcro.

    Un tema trito e ritrito, chiaramente, ma non per questo meno interessante perché MAI SUPERATO. Anche le canzoni d’amore sono classiche,  qualcosa che chiunque canti e produca musica ne ha scritta e cantata almeno una, ma non per questo sono tutte da buttar via o da non riproporre, se lo si fa in modo nuovo, interessante e sempre con un nuovo sguardo.

    Con la dolce, simpatica e molto professionale Lucia Mondini, fotografa di Cuneo, abbiamo cosi creato questo “libro fotografico” che vuole comunicare soprattutto ,come dal titolo del mio reportage, l’ irriverenza contro la ristrettezza della moda, dei generi, della mente.

    Irriverenza è la componente più punk di me, ciò che potrebbe definirmi come tale anche senza ascoltare i Sex Pistols o gruppi che negli anni si son ispirati a loro (anche se è un tipo di musica che ascolto, effettivamente), senza che fumi l’oppio o senza che faccia sesso nei prati cer celebrare l’amore libero come gli hippies o senza suonare una chitarra per parlare di politica e di rivolte studentesche.

    Si parla di ciò che sta alla “core base” del pensiero punk, non tanto per quanto riguarda i suoi gruppi musicali mito-d’eccellenza, che comunque ammiro.

    Io agisco parlando più o meno delle stesse cose di cui parlavano loro, portando anche quell’ideale di sovvertimento dell’idea di maschio / femmina classico, di moda attuale o retrò. Parlo di sesso e di cose frivole con la stessa intensità di cui potrei parlare di filosofia, eutanasia, del governo Monti, di Spread, di infibulazione o di cos’ altro possa interessarmi sul momento o possa essere, a tutti fatti, un argomento di cronaca.

    Questo photoshoot è un “calcio in faccia” a chi vede la fotografia in un solo senso, Black & White o solo a colori o solo fatta per celebrare il corpo femminile o , anche peggio, che privilegia solo ed esclusivamente il corpo maschile nella sua dimensione più fisicata, che non è che UN SOLO ASPETTO di come un ragazzo può essere. Non è una critica a chi è fisicato, ognuno sceglie che forma dare al proprio corpo (anche se molti sono e rimangono magri, come me) ma l’occhio della macchina fotografica dovrebbe anche interessarsi alla magia che altri corpi sprigionano.

    L’insieme di set sarà invece una tenera carezza per chi, come me, ama la commistione di generi e il poter sentire un elemento inanimato “parlare”; trarre da una fotografia delle ispirazioni, delle idee e ,spero tanto, magari anche una riflessione che porti ad una voglia “matta” di provare ad essere ciò che si è, a prescindere dalla quantità di sguardi di sufficienza che riceverete, perché questo è sicuro.

    Non spingo nessuno a vestire come me, parlare come me o altro, vorrei solo che la gente fosse più sincera e spontanea e spero che queste foto possano parlare a coloro che hanno bisogno di una spinta, di credere che la loro diversità non sia uno svantaggio ma bensì un modo in più per lasciare un’impronta in questo mondo.

    Tutto questo vuole anche essere moda, chiaramente, tramite veri capi vintage o outfits che a nostro giudizio si sposavano bene col resto, con la visione, la follia controllata e consapevole anche se sempre spontanea.

    Non tutta la razionalità è controllo e non tutto il controllo è razionalità.

    Vi lascio ai quattro atti di questo servizio, buona visione e buona lettura.

    PRIMO ATTO: PSYCHEDELIA THROUGH NATURE

    Colore: ARANCIONE. Cardigan pelo, Cravatta fantasia arancio su base marrone scuro, leggins vintage extralarge, calzino fantasia b/w a rombi, scarpa vintage Hollywood.

    Il primo atto è quello più psichedelico, che unisce appunto la filosofia punk (un po’ anche in alcune parti del look) alla mia, ed ogni foto rappresenta , metaforicamente, un elemento di quella filosofia e dell’idea in sé di poter fare cosa si sente proprio, in completa armonia con la natura ed il mondo circostante.

    IMG_0973 IMG_0965 IMG_10166

    PER COMMENTARE LA PIC: http://www.facebook.com/photo.php?fbid=4830195869561&set=t.1136523349&type=3&theater

    IMG_1007 IMG_1000 IMG_0991

    IMG_1005

    Una libertà psichedelica non potrebbe che prendere in esame anche uno dei simboli più inconfondibili ed innegabili del movimento, ossia l’utilizzo dello spinello come fonte d’ispirazione e di liberazione dal dolore, dal peso della vita e delle responsabilità morali/etiche imposte dallo stato. Qui, come in un “trip” di acidi, ovviamente tutto metaforico , colgo l’occasione per ripeterlo e sottolinearlo, il corpo è come l’esigenza della mente, non vuole più sottostare ad un controllo razionale che, invece, sa solo di dolore e insanità.

    IMG_0980 IMG_0981 IMG_0986

    PER COMMENTARE LA PIC: http://www.facebook.com/photo.php?fbid=4922928307814&set=a.1544414087070.71862.1136523349&type=1&theater

    IMG_0976

    IMG_0978

    IMG_1027 IMG_1030  IMG_1029

    SECONDO ATTO: DARKNESS, SMOKE and MUSIC

    Colore: NERO. Chiodo vintage 80s, sciarpa nera lana, pantalone grigio vita alta, maglia “Brigitte Bardot” b/n righe orizzontali, scarponcino beige chiaro con interno di pelo, guanti sino al gomito, fantasia con colori base arancio e marrone.

    Il secondo atto è il più dark, più riflessivo ed anche più profondo. Uno sguardo più classico alla mia visione di punk del 21^ secolo, con il chiodo protagonista, la sigaretta porta-riflessioni e un catologo di pose più plastiche.

    Luci forti del giorno che contrastano con la gamma scura dei vestiti e molte foto in versione b/n, che più di ogni altri, in questo frammento del set intero, ci danno il senso di “vintage”, con tanto di riferimento al grunge/punk dei Nirvana, preso da una scritta su un muro del mio paese (che appoggio nonostante l’imbrattamento, essendo uno dei miei gruppi rock preferiti) e la chiesa come set, di chiara ispirazione sovversiva dati i temi trattati.

    10 9 8 11 12 IMG_1052bn IMG_1070bn 68 9 10 IMG_10633

    PER COMMENTARE LA PIC : http://www.facebook.com/photo.php?fbid=4807791189458&set=a.1544414087070.71862.1136523349&type=1&theater

    IMG_1052bn IMG_1036 IMG_1034 5bis 5 4 2

    TERZO ATTO: THE CARNIVAL OF MY RIGHTS

    Colore: FUCSIA. Giacca serpente fucsia shocking, jeans liscio vita alta bordeaux, camicia boscaiolo con bottoni a pressione fucsia scuro, calzino b/n fantasia rombi, scarpe artigianali in vera pelle indaco.

    Il terzo atto è quello più irriverente, carnevalesco, sovversivo e blasfemo che più incarna la ribellione del movimento punk e che rappresenta sicuramente una delle arterie della mia filosofia di vita personale, l’irriverenza ed il “giocare”, il colpire le istituzioni in cui, sostanzialmente, non credo per motivi precisi.

    Al di là della religione, l’istituzione della Chiesa è qualcosa che davvero trovo sempre più lontano dall’idea di comunione, rispetto, carità e vicinanza fra esseri umani. Una volta ero fiducioso nei confronti della Chiesa, come ogni bambino son cresciuto pensando che fosse il posto dove “si faceva il bene”.

    Fra storie di preti pedofili, offerte rubate, gente che si nasconde sotto la tonaca solo per fuggire alla vita e alle sue responsabilità o per avere uno stipendio e un vitalizio senza, sostanzialmente, lavorare e mille altre storie che hanno affollato giornali, telegiornali e cronache di ogni tipo la verità è venuta sempre più fuori e, dato che Lei si diverte a scagliarsi contro omosessuali ,in primis, o altre minoranze, io faccio altrettanto con le mie parole e la mia fotografia.

    Non si tratta di blasfemia, perché NON è NO alla religione, pur sempre un’ideologia ed una fede, ma bensì ad una struttura che non è cosa dice di essere e ,soprattutto, verso chi la segue pur sapendo che è cosi, falsa e neanche letteralmente basata sui principi del suo libro fondatore, La Bibbia.

    L’atteggiamento burlone, da saltimbanco, da giullare di corte, sottolineato da questo look “evidenziatore”, non fa altro che dar voce a questa forte, impattante ma assolutamente vera e (lasciatemelo dire) sempre più popolare idea tramite i giovani d’oggi e non solo.

    IMG_1096 IMG_1099 IMG_1100 IMG_1106 IMG_1104 IMG_1103 IMG_1117 IMG_1113 IMG_1141 IMG_1147 IMG_1144 IMG_1143

    QUARTO ed ULTIMO ATTO: BIRD OF FREEDOM AND SELF CONSCIENCE

    Colore: MISTO. Giacca vintage 80s light blue shocking, canotta bianca con frange, leggins maculato-savana, scaldamuscoli neri, scarponcino beige chiaro con interno pelo.

    Il quarto ed ultimo atto è quello più anticonformista ed irriverente, specialmente per la figura dell’  “uomo”, l’idea di genere e di cosa uomo e donna devono indossare per essere identificati come tale, di stereotipo.

    Il look s’ispira chiaramente agli anni 70 e al movimento glam ed è un set che mi è molto caro, dato che per oltre 4 anni ho indossato quotidianamente questo genere di vestiti (ora molto meno, anche se non mancano serate in cui mi butto molto più sul glam e comunque ne sarò sempre influenzato, in testa a tutti David Bowie come icona).

    Anche qui non istigo, stimolo né pretendo e voglio che qualcuno si vesta come me in questo atto o in quelli precedenti, ma semplicemente parlo di LIBERTA’ nel vestirsi come più si addice alla nostra personalità, a quel dato periodo, anche solo a quel dato giorno!

    Il carnevale era il giorno del sovvertimento del potere centrale, il giorno in cui tutto veniva visto al contrario, quindi anche i generi erano mischiati, non c’era il rispetto dei ruoli sociali e degli stereotipi classici, era l’anticamera dell’estasi bacchica, dionisiaca.

    Il mio mondo è un carnevale, non tanto per la varietà e i colori che porto come vessillo, ma proprio per il suo istinto di rivendicazione del potere che abbiamo di definire il nostro destino, parlare con il nostro corpo oltre che con la nostra mente.

    IMG_1150 IMG_1156 IMG_1155

    PER COMMENTARE LA PIC: http://www.facebook.com/photo.php?fbid=4841286986832&set=a.2797863102512.142463.1136523349&type=3&theater

    IMG_1152 IMG_1163 IMG_1169 IMG_1177 IMG_1189 IMG_1186 IMG_1185

    PER COMMENTARE LA PIC: http://www.facebook.com/photo.php?fbid=4857685156776&set=a.1544414087070.71862.1136523349&type=1&theater

    IMG_1191 IMG_1194 IMG_1200 IMG_11711 IMG_1207 IMG_1203

    Per seguire altri miei lavori, foto ecc:

    TWITTER: https://twitter.com/GingerPresident
    FLICKR: http://www.flickr.com/photos/gingerpresident/sets
    INSTAGRAM: GINGERWILDSUGARSEX
    YOUTUBE: https://www.youtube.com/user/GINGERbloodSUGARsex
    FACEBOOK:

    http://www.facebook.com/GINGER.PRESIDENT

    http://www.facebook.com/GINGERPRESIDENT

    Invece qui potrete trovare altri lavori di Lucia Mondini:

    http://www.luciamondini.com
    http://www.facebook.com/luciamondiniphotography

    ——————————————————————————————————————————
    NON PERDETEVI LA DIVERTENTE WEB COMEDY,NELLA QUALE RECITO E SCRIVO  “PALAZZO NUOVO 10124” !
    20190_4922513271559_1626995429_n
    PER CONOSCERE DI PIU AL PROPOSITO,ECCOVI I SITI:   

    http://www.facebook.com/PalazzoNuovo10124

    http://www.youtube.com/user/PalazzoNuovo10124

    http://twitter.com/#!/PN10124

    — E,SE SI VA,AGGIUNGETEMI SU FB! / ADD ME ON MY FACEBOOK PUBLIC PAGE:

    http://www.facebook.com/pages/GINGER-PRESIDENT/328170316205

    Yours,

    Ginger ❤

     
  • gingerpresident 7:12 pm on June 12, 2012 Permalink | Reply
    Tags: 80S, , , , , , CANOTTA, CAPELLI ALTERNATIVI, , DAY, DESTINATION, DINAMISMO, DISCOVERING, EMOTION, , , , , , , , GIACCA, , , GO, , , , , , NEED, NERA, NOWHERE, OURSELVES, , PRESIDENT, , SANCTUARY, , , STATION, , TAGLI CAPELLI CORTI, TEMA VIAGGIO, , , , VALIGIA, VAMPIRE, VIOLET, VOYAGE   

    Photo Set: DESTINATION,NOWHERE. Bisogno di andare e ritrovare sè stessi tramite l’emozione del viaggio. 

    Un viaggio senza destinazione,in cerca di qualcosa,che non si nemmeno bene cosa sia ma si sà solo che si deve andare.

    Questo è un servizio fotografico incentrato sul dinamismo e la voglia di”andare” in sè e per sè,senza una meta precisa. 

    Spesso fuggire,vagare,non serve a risolvere i problemi,perchè ci si rende conto di dover poi per forza tornare da dove si è venuti per affrontare ciò che si deve,ma il fatto stesso di prendersi una pausa e andare a rincorrere la libertà,un momento per noi stessi,senza premesse ed aspettative,è davvero rifocillante. 

    Il vero scopo è il viaggio in sè,non la meta,e molto spesso è proprio l’emozione del percorso a darci tutto il senso di ciò che stiamo cercando o quello di cui abbiamo realmente bisogno per ritrovare una parte di noi stessi.

    Il look del servizio è stato concepito in modo simile alla sostanziale semplicità del messaggio,quindi un pò più minimale rispetto al mio solito. Una canotta bianca (che ho ritagliato io stesso!),dei pantaloni neri elasticizzati,giacca nera un pò elegante ed una cascata di rosari e collane a croce,un mio must e favourite sin da quando scoprii i vecchi video 80s di Madonna ed altri di quel periodo…e ovviamente una valigia alla mano,simbolo per eccellenza del viaggio.

    Vi lascio alle fotografie scattate dalla mia amica,fotografa professionale,Eleonora Federico. (il suo FLICKR : http://www.flickr.com/photos/xelyx/ )
     
      

    Yours,

    Ginger.♥

    — LA PAGINA UFFICIALE FACEBOOK DI”PALAZZO NUOVO 10124″,LA NUOVA WEB-SITCOM DELLA QUALE SONO CO PROTAGONISTA E CO REDATTORE** :     http://www.facebook.com/PalazzoNuovo10124

    —-”PALAZZO NUOVO 10124″ OFFICIAL YOUTUBE & TWITTER :  http://www.youtube.com/user/PalazzoNuovo10124

    http://twitter.com/#!/PN10124

    —ADD ME ON MY FACEBOOK PUBLIC PAGE:  http://www.facebook.com/pages/GINGER-PRESIDENT/328170316205

     
  • gingerpresident 6:35 pm on June 16, 2011 Permalink | Reply
    Tags: 80S, , , , FRIDAY, , , , , REBECCA BLACK, , T.G.I.F., ,   

    KATY PERRY: Ecco il video del nuovo singolo”LAST FRIDAY NIGHT (T.G.I.F.)” (versione intera) 

    Dopo l’enorme successo degli ultimi 4 singoli tratti dal suo ultimo album“Teenage Dream”,fortunatissimo e recentemente premiato Album of the Year ai Juno Awards 2011,Katy Perry non smette di sorprenderci e ci presenta un nuovo singolo,la più scanzonata e divertente canzone dal disco ossia”Last Friday Night (T.G.I.F.)”.

    Il pezzo è completamente in linea col personaggio/persona di Katy,quale ironica e sarcastica e super amante dei party e del divertimento e della giovinezza,e il nuovo video (divertentissimo) ci rimanda parzialmente alle feste anni 80,alle quali anni Katy s’ispira per il look dell’intero video,e al suo divertente guardaroba (compreso un enorme apparecchio dentale,che fanno molto “nerd old school”). Inoltre,nel video troviamo anche la nuova baby popstar Rebecca Black che,recentemente,ha pubblicato il suo primo singolo“Friday” (che guarda caso ricorda il titolo di questo brano,e tratta pressochè la stessa tematica,anche se in maniera molto meno “contorta”) che è stato additato addirittura come SINGOLO PEGGIORE NELLA STORIA DELLA MUSICA. Pooovera Rebecca,per quanto non ami affatto quella canzone,dopo tutto ha soli 13 anni 🙂 Ahahahah.

    “Last Friday Night(T.G.I.F.)” è stato accolto sia positivamente che negativamente,con gli sfavorevoli che hanno avuto da ridire sul testo un pò troppo “adolescenziale”,per i 26 anni che comunque la cantante ha,specie per l’utilizzo di alcune parole di quel gergo  (“I guess i need a ginger ale / that was such an epic fail”).  Il pezzo entrò già lo scorso settembre nella Hot 100 dei singoli più venduti in America,arrivando al #67,grazie ad una forte vendita digitale di alcuni brani usati come promo del suo attuale ultimo disco(tra quelli c’era anche “E.T.”,penultimo singolo,che entrò al #42 per poi ritornare in pompa magna e conquistare il #1. Il pezzo è attualmente ancora al 3^posto della classifica!!). Ora vedremo se e come il nuovo singolo riscalerà la stessa chart,ora che ha una pubblicazione ufficiale.


    Credetemi,con questo video sicuramente non passerà inosservata,non che ci sia il reale pericolo che questo possa accadere,e sicuramente divertirà molti fans e non. In soli 3 giorni ha avuto oltre 4 milioni di visualizzazioni sul suo canale VEVO!

    Il singolo è in digital download ufficiale dal 14 giugno. Qui sotto pubblicherò il video ufficiale,che vi potrete gustare nella versione intera di 8 minuti.

    Vi lascio con due sondaggi**

    Yours,

    Ginger.♥

     
  • gingerpresident 10:40 pm on May 16, 2011 Permalink | Reply
    Tags: , 80S, , , , , , , , , THIRD SINGLE LADY GAGA,   

    THE EDGE OF GLORY e HAIR,due anteprime dal nuovo album di LADY GAGA 

    Prima dell’uscita dell’attesissimo 2^album di studio di Lady Gaga,Born This Way,la cantante ci regala due anteprime. “The Edge Of Glory” ,la prima di esse,è già pubblicata il 9 maggio mentre la nuova “Hair” proprio poco fa sul suo account ufficiale VEVO.

    “The Edge Of Glory” è una canzone che sà di 80s/90s,con questo sax romantico e nostalgico ma allo stesso tempo pieno di energia e di vibrazioni positive. Il testo,però,non è cosi”allegro”. Come affermato dalla stessa Lady Gaga,il brano è dedicato alla scomparsa del nonno,avvenuta molto recentemente,e l’ “EDGE OF GLORY” di cui parla nel brano è l’ultimo momento di vita,l’ultimo respiro,prima di abbandonarla per l’aldilà. Il ritornello recita “hanging on a moment of truth” e,nel verso dopo”hanging on a moment with you” e queste due parti di testo si riferiscono al momento della condivisione,della verità,l’ultimo istante dove si concentra tutto quello che una persona ha dato,ha fatto e ha vissuto nella sua vita prima di lasciarsi andare.

    Dato il forte gradimento avuto dal pezzo su I-Tunes,si è deciso che questo sarà il terzo singolo ufficiale che verrà estratto da Born This Way. A dimostrazione dell’ottimo riscontro del brano,pensate che questi è già schizzato al n.6 della classifica ufficiale dei singoli UK,al n.9 in Olanda e al n.11 in Australia!


    “Hair”,dello stesso feeling 80s/90s di cui il disco è ampiamente influenzato,è un pezzo più allegro e provocante e parla della libertà d’identità,di voler essere libera come il colore dei suoi capelli. Contro una società troppo critica e superficiale,la Gaga gioca paragonando la scelta di tingersi i capelli di rosa,piuttosto che di un altro colore,alla propria libertà d’espressione.


    Due anteprime niente male,che la dicono lunga su quanto possa altro possa contenere questo nuovo disco. Non ci resta che attendere ancora una settimana 🙂

    A voi piacciono questi due nuovi pezzi? Che ne pensate? Rispondete nei sondaggi che vi propongo!**


    Yours,

    Ginger.♥

     
c
Compose new post
j
Next post/Next comment
k
Previous post/Previous comment
r
Reply
e
Edit
o
Show/Hide comments
t
Go to top
l
Go to login
h
Show/Hide help
shift + esc
Cancel
%d bloggers like this: