Tagged: AMY WINEHOUSE Toggle Comment Threads | Keyboard Shortcuts

  • gingerpresident 1:34 am on February 14, 2012 Permalink | Reply
    Tags: , , ADELE AWARDS, ADELE WINS, AMY WINEHOUSE, , , CIVIL WARS, COLDPLAY RIHANNA, DEADMAU 5, GRAMMY 2012, , GRAMMY AWARDS 2012, , , , KATY PERRY E.T., , PRINCESS OF CHINA, , ROLLING IN THE DEEP, , , , , WHITNEY HOUSTON TRIBUTE   

    GRAMMY AWARDS 2012,I VINCITORI: ADELE PRENDE TUTTO,KANYE WEST E SKRILLEX SI DIFENDONO BENE. 

    La 54esima edizione dei Grammy Awards si è tenuta lo scorso 12 febbraio sulla rete americana CBS  e ha inchiodato al teleschermo oltre 41 milioni di persone. Il numero dei telespettatori è il più alto in almeno 30 anni di storia della serata dei premi musicali più ambiti. Ottimo risultato!

    Una serata che è stata anticipata da una grande tragedia per il mondo della musica,la morte di Whitney Houston.(Anticipo già che,a breve,proporrò un articolo”retrospettiva” sulla vita,principalmente musicale,della grande cantante). Nonostante i tempi strettissimi gli organizzatori della serata non si sono fatti mancare un giusto tributo,affidando alla meravigliosa voce di Jennifer Hudson il più grande successo di Whitney, quella“I Will Always Love You” che tutti quanti nel mondo conosciamo e,credo di parlare per tutti,amiamo o abbiamo amato ascoltare almeno un pò di volte.

      

    Ma chi ha veramente monopolizzato la serata,sbancato tutto quello che c’era da sbancare e si è pura esibita con una grande standing ovation è stata la inglese Adele,la superstar”a sorpresa” che dall’uscita del suo secondo album “21” ha visto la sua carriera e la sua musica volare verso vette invidiabili e,si può ben dire,irraggiungibili da chiunque attualmente,per com’è messo il mercato discografico. Il disco “21” ha,infatti,risollevato il mercato discografico vendendo,nel solo 2011,un numero pari ad oltre 15 milioni di copie,che a fine gennaio 2012 sono lievitate ad oltre 17 milioni,ed il disco non smette di vendere e d’interessare il pubblico. Un successo così non si vedeva da moltissimo tempo e la giovane donna ha già stabilito tutta una serie di record.

    Ed è proprio di record che voglio parlare perchè ieri sera,con ben 6 statuette vinte (pari a tutte le nomniations che ha ricevuto) Adele pareggia il primato che aveva ottenuto Beyoncè e “prende tutto”,come si suol dire.

    Non se la passa male nemmeno il rapper Kanye West,che si porta a casa ben 4 statuette ed esulta anche Skrillex, l’artista dance/elettronico rivelazione dell’anno,che si porta a casa ben 3 statuette!

     

    Le performances dell’evento,oltre a quella della già citata Adele con la sua Song Of The Year“Rolling In The Deep”,hanno anche visto Katy Perry esibirsi con due pezzi,la famosissima“E.T.” ed il nuovissimo singolo”Part Of Me”,che serve a lanciare la riedizione del suo fortunato”Teenage Dream” del 2010(5,5+ milioni di copie vendute). Bruno Mars ha interpretato”Runaway Baby”,Nicki Minaj“Roman Holiday”,Taylor Swift ha proposto la sua country hit(premiata con un Grammy) “Mean” (tratta dal suo album “Speak Now”),Chris Brown ha proposto i suoi”Turn Up The Music” e “Beautiful People” e i Civil Wars con”Barton Hollow”.

     

    Grande serata di duetti,infatti ci sono stati Tony Bennett con Carrie Underwood (che però ha vinto un Grammy per il suo pezzo”Body And Soul”,interpretato con la grande scomparsa Amy Winehouse) nel brano”It Had To Be You”,Jason Aldean e Kelly Clarkson in “Don’t You Wanna Stay”,Bruce Springsteen e The E Street Band che presentano il nuovo singolo del cantautore americano”We Take Care Of Our Own” poi Alicia Keys e Bonnie Raitt offrono un personale tributo ad un’altra grande scomparsa per il mondo della musica,quella  di Etta James,cantando”A Sunday Kind Of Love”.I Coldplay e Rihanna,che si sono esibiti in un curioso medley di “We Found Love”,”Princess Of China” nuovo singolo che unisce proprio questi due artisti e “Paradise”,l’attuale successo della band inglese.

    Serata non solo di duetti,ma anche di strane e particolari esibizioni in gruppo. Paul McCartney,Bruce Springsteen,Dave Grohl,Rusty Anderson,Brian Ray e Joe Walsh si sono esibiti tutti assieme nel medley”Golden Slumbers”/”Carry That Weight”/”The End”;mentre l’altro particolare assemble di David Guetta,Chris Brown,Lil Wayne, Foo Fighters e deadmau5 si sono esibiti nel medley di”I Can Only Imagine”/”Rope”/ “Raise Your Weapon”(brano che ha lanciato deamau5). In occasione dei 50 anni della loro formazione,I Beach Boys si sono esibiti assieme ai Maroon 5 e ai Foster The People nel medley”Surfer Girl”/”Wouldn’t It Be Nice”/”Good Vibrations”. Una nota più classic country,invece,con The Band Perry,Blake Shelton e Glen Campbell che propongono “Gentle On My Mind”/”Southern Nights”/”Rhinestone Cowboy”.

    Ma adesso veniamo ai vincitori di tutte le categorie della manifestazione musicale,cominciando dalle più generali ed importanti,per arrivare a quelle di ogni genere e particolare.

    Record of the Year

    Rolling in the Deep” – Adele

    Paul Epworth, producer; Tom Elmhirst & Mark Rankin, engineers/mixers
    Album of the Year

    21 – Adele

    Jim Abbiss, Adele Adkins, Paul EpworthRick RubinFraser T. SmithRyan Tedder & Dan Wilson, producers; Jim Abbiss, Philip Allen, Beatriz Artola, Ian Dowling, Tom ElmhirstGreg FidelmanDan ParrySteve PriceMark Rankin, Andrew Scheps, Fraser T. Smith & Ryan Tedder, engineers/mixers; Tom Coyne, mastering engineer
    Song of the Year

    Rolling in the Deep

    Adele Adkins & Paul Epworth, songwriters (Adele)
    Best New Artist

    Bon Iver

    Pop

    Best Pop Solo Performance

    Someone Like You” – Adele

    Best Pop Duo/Group Performance

    Body and Soul” – Tony Bennett & Amy Winehouse

    Best Pop Instrumental Album

    The Road from Memphis – Booker T. Jones

    Best Pop Vocal Album

    21 – Adele

    Dance/Electronica

    Best Dance Recording

    Scary Monsters and Nice Sprites” – Skrillex

    Sonny Moore, producer & mixer
    Best Dance/Electronica Album

    Scary Monsters and Nice Sprites – Skrillex

    Traditional Pop

    Best Traditional Pop Vocal Album

    Duets II – Tony Bennett

    Rock

    Best Rock Performance

    Walk” – Foo Fighters

    Best Hard Rock/Metal Performance

    White Limo” – Foo Fighters

    Best Rock Song

    Walk” – Foo Fighters, songwriters (Foo Fighters)

    Best Rock Album

    Wasting Light – Foo Fighters

    Alternative

    Best Alternative Music Album

    Bon Iver – Bon Iver

    R&B

    Best R&B Performance

    Is This Love” – Corinne Bailey Rae

    Best Traditional R&B Performance

    Fool for You” – Cee Lo Green featuring Melanie Fiona

    Best R&B Song

    Fool for You

    Cee Lo Green & Jack Splash, songwriters (Cee Lo Green featuring Melanie Fiona)
    Best R&B Album

    F.A.M.E. – Chris Brown

    Rap

    Best Rap Performance

    *”Otis” – Jay-Z & Kanye West (featuring Otis Redding)

    Best Rap/Sung Collaboration

    All of the Lights” – Kanye West featuring RihannaFergie & Kid Cudi

    Best Rap Song

    All of the Lights

    Jeff Bhasker, Fergie, Really Doe, Kanye West & Malik Yusef, songwriters (Kanye West featuring RihannaFergie & Kid Cudi)
    Best Rap Album

    My Beautiful Dark Twisted Fantasy – Kanye West

    Country

    Best Country Solo Performance

    Mean” – Taylor Swift

    Best Country Duo/Group Performance

    Barton Hollow” – The Civil Wars

    Best Country Song

    Mean

    Taylor Swift, songwriter (Taylor Swift)
    Best Country Album

    Own the Night – Lady Antebellum

    New Age

    Best New Age Album

    What’s It All About – Pat Metheny

    Jazz

    Best Improvised Jazz Solo

    “500 Miles High” – Chick Corea

    Best Jazz Vocal Album

    The Mosaic Project – Terri Lyne Carrington & Various Artists

    Best Jazz Instrumental Album

    Forever – Corea, Clarke & White

    Best Large Jazz Ensemble Album

    The Good Feeling – Christian McBride Big Band

    Gospel/Contemporary Christian

    Best Gospel/Contemporary Christian Music Performance

    “Jesus” – Le’Andria Johnson

    Best Gospel Song

    Hello Fear

    Kirk Franklin, songwriter (Kirk Franklin)
    Best Contemporary Christian Music Song

    “Blessings”

    Laura Story, songwriter (Laura Story)
    Best Gospel Album

    Hello Fear – Kirk Franklin

    Best Contemporary Christian Music Album

    And If Our God Is for Us… – Chris Tomlin

    Latin

    Best Latin Pop, Rock or Urban Album

    Drama y Luz – Maná

    Best Regional Mexican or Tejano Album

    Bicentenario – Pepe Aguilar

    • Orale – Mariachi Divas De Cindy Shea
    • Amor A La Musica – Mariachi Los Arrieros Del Valle
    • Eres Un Farsante – Paquita la del Barrio
    • Huevos Rancheros – Joan Sebastian
    Best Banda or Norteño Album

    MTV Unplugged: Los Tigres del Norte and Friends – Los Tigres del Norte

    Best Tropical Latin Album

    The Last Mambo – Cachao

    • Homenaje A Los Rumberos – Edwin Bonilla
    • Mongorama – José Rizo’s Mongorama

    American Roots Music

    Best Americana Album

    Ramble at the Ryman – Levon Helm

    Best Bluegrass Album

    Paper Airplane – Alison Krauss & Union Station

    Best Blues Album

    Revelator – Tedeschi Trucks Band

    Best Folk Album

    Barton Hollow – The Civil Wars

    Best Regional Roots Music Album

    Rebirth of New Orleans – Rebirth Brass Band

    Reggae

    Best Reggae Album

    Revelation Pt 1: The Root of Life – Stephen Marley

    World Music

    Best World Music Album

    Tassili – Tinariwen

    Children’s

    Best Children’s Album

    All About Bullies… Big and Small – Various Artists

    • Are We There Yet? – The Papa Hugs Band
    • Fitness Rock & Roll – Miss Amy
    • GulfAlive – The Banana Plant
    • I Love: Tom T. Hall’s Songs of Fox Hollow – Various Artists

    Spoken Word

    Best Spoken Word Album (Includes Poetry, Audio Books & Story Telling)

    If You Ask Me (And of Course You Won’t) – Betty White

    • Bossypants – Tina Fey
    • Fab Fan Memories – The Beatles Bond – Various Artists
    • Hamlet (William Shakespeare) – Dan Donohue & Various Artists – Oregon Shakespeare Festival
    • The Mark of Zorro – Val Kilmer & Cast

    Comedy

    Best Comedy Album

    Hilarious – Louis C.K.

    Musical Show

    Best Musical Theater Album

    The Book of Mormon: Original Broadway Cast Recording

    Josh Gad & Andrew Rannells, principal soloists; Anne Garefino, Robert LopezStephen OremusTrey ParkerScott Rudin & Matt Stone, producers; Robert Lopez, Trey Parker & Matt Stone, composers/lyricists

    Music for Visual Media

    Best Compilation Soundtrack for Visual Media

    Boardwalk Empire Volume 1 – Various Artists

    Best Score Soundtrack for Visual Media

    The King’s Speech

    Alexandre Desplat, composer
    Best Song Written for Visual Media

    I See the Light” (from Tangled)

    Alan Menken & Glenn Slater, songwriters (Mandy Moore & Zachary Levi)

    Composing/Arranging

    Best Instrumental Composition

    Life in Eleven

    Béla Fleck & Howard Levy, composers (Béla Fleck and the Flecktones)
    Best Instrumental Arrangement

    “Rhapsody in Blue”

    Gordon Goodwin, arranger (Gordon Goodwin’s Big Phat Band)
    Best Instrumental Arrangement Accompanying Vocalist(s)

    Who Can I Turn To (When Nobody Needs Me)

    Jorge Calandrelli, arranger (Tony Bennett & Queen Latifah)

    Package

    Best Recording Package

    Scenes from The Suburbs

    Vincent Morisset, art director (Arcade Fire)
    Best Boxed or Special Limited Edition Package

    The Promise: The Darkness on the Edge of Town Story

    Dave Bett & Michelle Holme, art directors (Bruce Springsteen)

    Notes

    Best Album Notes

    Hear Me Howling!: Blues, Ballads & Beyond as Recorded by the San Francisco Bay by Chris Strachwitz in the 1960s

    Adam Machado, album notes writer (Various Artists)
    • The Bang Years 1966-1968
    • The Bristol Sessions, 1927-1928: The Big Bang of Country Music
      • Ted Olson & Tony Russell, album notes writers (Various Artists)
    • Complete Mythology
    • The Music City Story: Street Corner Doo Wop, Raw R&B and Soulful Sounds from Berkeley, California 1950-75
      • Alec Palao, album notes writer (Various Artists)

    Historical

    Best Historical Album

    Band on the Run (Paul McCartney Archive Collection – Deluxe Edition)

    Paul McCartney, compilation producer; Sam Okell & Steve Rooke, mastering engineers (Paul McCartney & Wings)
    • The Bristol Sessions, 1927-1928: The Big Bang of Country Music
      • Christopher C. King & Ted Olson, compilation producers; Christopher C. King & Chris Zwarg, mastering engineers (Various Artists)
    • Complete Mythology
      • Tom Lunt, Rob Sevier & Ken Shipley, compilation producers; Jeff Lipton, mastering engineer (Syl Johnson)
    • Hear Me Howling!: Blues, Ballads & Beyond as Recorded by the San Francisco Bay by Chris Strachwitz in the 1960s
      • Chris Strachwitz, compilation producer; Mike Cogan, mastering engineer (Various Artists)
    • Young Man with the Big Beat: The Complete ’56 Elvis Presley Masters
      • Ernst Mikael Jorgensen, compilation producer; Vic Anesini, mastering engineer (Elvis Presley)

    Production

    Best Engineered Album, Non-Classical

    Paper Airplane

    Mike Shipley, engineer; Brad Blackwood, mastering engineer (Alison Krauss & Union Station)
    Producer of the Year, Non-Classical

    Paul Epworth

    Best Remixed Recording

    Cinema” (Skrillex Remix)

    Skrillex, remixer (Benny Benassi featuring Gary Go)

    Production, Surround Sound

    Best Surround Sound Album

    Layla and Other Assorted Love Songs (Super Deluxe Edition)

    Elliot Scheiner, surround mix engineer; Bob Ludwig, surround mastering engineer; Bill Levenson & Elliot Scheiner, surround producers (Derek and the Dominos)
    • An Evening with Dave Grusin
      • Frank Filipetti & Eric Schilling, surround mix engineers; Frank Filipetti, surround mastering engineer; Phil Ramone, surround producer (Various Artists)
    • Grace for Drowning
      • Steven Wilson, surround mix engineer; Paschal Byrne, surround mastering engineer; Steven Wilson, surround producer (Steven Wilson)
    • Kind
      • Morten Lindberg, surround mix engineer; Morten Lindberg, surround mastering engineer; Morten Lindberg, surround producer (Kjetil Almenning, Ensemble 96 & Nidaros String Quartet)
    • Spohr: String Sextet in C Major, Op. 140 & Nonet in F Major, Op. 31
      • Andreas Spreer, surround mix engineer; Robin Schmidt & Andreas Spreer, surround mastering engineer; Andreas Spreer, surround producer (Camerata Freden)

    Production, Classical

    Best Engineered Album, Classical

    Aldridge: Elmer Gantry

    Byeong-Joon Hwang & John Newton, engineers; Jesse Lewis, mastering engineer (William Boggs, Keith Phares, Patricia Risley, Vale Rideout, Frank Kelley, Heather Buck, Florentine Opera Chorus & Milwaukee Symphony Orchestra)
    Producer of the Year, Classical

    Judith Sherman

    • Adams: Son of Chamber Symphony; String Quartet (John Adams, St. Lawrence String Quartet & International Contemporary Ensemble)
    • Capricho Latino (Rachel Barton Pine)
    • 85th Birthday Celebration (Claude Frank)
    • Insects & Paper Airplanes – Chamber Music of Lawrence Dillon (Daedalus Quartet & Benjamin Hochman)
    • Midnight Frolic – The Broadway Theater Music of Louis A. Hirsch (Rick Benjamin & Paragon Ragtime Orchestra)
    • Notable Women – Trios by Today’s Female Composers (Lincoln Trio)
    • The Soviet Experience, Vol. 1 – String Quartets by Dmitri Shostakovich & His Contemporaries (Pacifica Quartet)
    • Speak! (Anthony De Mare)
    • State of the Art – The American Brass Quintet at 50 (The American Brass Quintet)
    • Steve Reich: WTC 9/11; Mallet Quartet; Dance Patterns (Kronos Quartet, Steve Reich Musicians & So Percussion)
    • Winging It – Piano Music of John Corigliano (Ursula Oppens)
    • Blanton Alspaugh
      • Aldridge: Elmer Gantry (William Boggs, Keith Phares, Patricia Risley, Vale Rideout, Frank Kelley, Heather Buck, Florentine Opera Chorus & Milwaukee Symphony Orchestra)
      • Beethoven: Complete Piano Sonatas (Peter Takács)
      • Osterfield: Rocky Streams (Paul Osterfield, Todd Waldecker & Various Artists)
    • Manfred Eicher
      • Bach: Concertos & Sinfonias for Oboe; Ich Hatte Viel Bekümmernis (Heinz Holliger, Eric Höbarth & Camerata Bern)
      • Hymns & Prayers (Gidon Kremer & Kremerata Baltica)
      • Manto & Madrigals (Thomas Zehetmair & Ruth Killius)
      • Songs of Ascension (Meredith Monk & Vocal Ensemble, Todd Reynolds Quartet, The M6 & Montclair State University Singers)
      • Tchaikovsky/Kissine: Piano Trios (Gidon Kremer, Giedre Dirvanauskaite & Khatia Buniatishvili)
      • A Worcester Ladymass (Trio Mediaeval)
    • David Frost
      • Chicago Symphony Orchestra Brass Live (Chicago Symphony Orchestra Brass)
      • Mackey: Lonely Motel – Music from Slide (Rinde Eckert, Steven Mackey & Eighth Blackbird)
      • Prayers & Alleluias (Kenneth Dake)
      • Sharon Isbin & Friends – Guitar Passions (Sharon Isbin & Various Artists)
    • Peter Rutenberg
      • Brahms: Ein Deutsches Requiem, Op. 45 (Patrick Dupré Quigley, James K. Bass, Seraphic Fire & Professional Choral Institute)
      • The Vanishing Nordic Chorale (Philip Spray & Musik Ekklesia)

    Classical

    Best Orchestral Performance

    “Brahms: Symphony No. 4”

    Gustavo Dudamel, conductor (Los Angeles Philharmonic)
    Best Opera Recording

    “Adams: Doctor Atomic”

    Alan Gilbert, conductor; Meredith Arwady, Sasha Cooke, Richard Paul Fink, Gerald Finley, Thomas Glenn & Eric Owens; Jay David Saks, producer (Metropolitan Opera Orchestra; Metropolitan Opera Chorus)
    • “Britten: Billy Budd”
      • Mark Elder, conductor; John Mark Ainsley, Phillip Ens, Jacques Imbrailo, Darren Jeffery, Iain Paterson & Matthew Rose; James Whitbourn, producer (London Philharmonic Orchestra; Glyndebourne Chorus)
    • “Rautavaara: Kaivos”
      • Hannu Lintu, conductor; Jaakko Kortekangas, Hannu Niemelä, Johanna Rusanen-Kartano & Mati Turi; Seppo Siirala, producer (Tampere Philharmonic Orchestra; Kaivos Chorus)
    • “Verdi: La Traviata”
      • Antonio Pappano, conductor; Joseph Calleja, Renée Fleming & Thomas Hampson; James Whitbourn, producer (Orchestra of the Royal Opera House; Royal Opera Chorus)
    • “Vivaldi: Ercole Sul Termodonte”
      • Fabio Biondi, conductor; Romina Basso, Patrizia Ciofi, Diana Damrau, Joyce DiDonato, Vivica Genaux, Philippe Jaroussky, Topi Lehtipuu & Rolando Villazón; Daniel Zalay, producer (Europa Galante; Coro Da Camera Santa Cecilia Di Borgo San Lorenzo)
    Best Choral Performance

    “Light & Gold”

    Eric Whitacre, conductor (Christopher Glynn & Hila Plitmann; The King’s Singers, Laudibus, Pavão Quartet & The Eric Whitacre Singers)
    • “Beyond All Mortal Dreams – American A Cappella”
      • Stephen Layton, conductor (Choir of Trinity College Cambridge)
    • “Brahms: Ein Deutsches Requiem, Op. 45”
      • Patrick Dupré Quigley, conductor; James K. Bass, chorus master (Justin Blackwell, Scott Allen Jarrett, Paul Max Tipton & Teresa Wakim; Professional Choral Institute & Seraphic Fire)
    • “Kind”
      • Kjetil Almenning, conductor (Nidaros String Quartet; Ensemble 96)
    • “The Natural World of Pelle Gudmundsen-Holmgreen”
      • Paul Hillier, conductor (Ars Nova Copenhagen)
    Best Small Ensemble Performance

    “Mackey: Lonely Motel – Music from Slide” – Rinde Eckert & Steven Mackey; Eighth Blackbird

    • “Frank: Hilos” – Gabriela Lena Frank; ALIAS Chamber Ensemble
    • “The Kingdoms of Castille – Richard Savino, conductor; El Mundo
    • “A Seraphic Fire Christmas” – Patrick Dupré Quigley, conductor; Seraphic Fire
    • “Sound the Bells!” – The Bay Brass
    Best Classical Instrumental Solo

    “Schwantner: Concerto for Percussion & Orchestra”

    Giancarlo Guerrero, conductor; Christopher Lamb (Nashville Symphony)
    • “Chinese Recorder Concertos – East Meets West”
      • Lan Shui, conductor; Michala Petri (Copenhagen Philharmonic)
    • “Rachmaninov: Piano Concerto No. 2 in C Minor, Op. 18; Rhapsody on a Theme of Paganini”
      • Claudio Abbado, Yuja Wang (Mahler Chamber Orchestra)
    • “Rachmaninov: Piano Concertos Nos. 3 & 4”
      • Leif Ove Andsnes, Antonio Pappano (London Symphony Orchestra)
    • “Winging It – Piano Music of John Corigliano”
      • Ursula Oppens
    Best Classical Vocal Solo

    “Diva Divo”

    Joyce DiDonato (Kazushi Ono; Orchestre De L’Opéra National De Lyon; Choeur De L’Opéra National De Lyon)
    • “Grieg/Thommessen: Veslemøy Synsk”
      • Marianne Beate Kielland (Nils Anders Mortensen)
    • “Handel: Cleopatra”
      • Natalie Dessay (Emmanuelle Haïm; Le Concert D’Astrée)
    • “Purcell: O Solitude”
    • “Three Baroque Tenors”
      • Ian Bostridge (Bernard Labadie; Mark Bennett, Andrew Clarke, Sophie Daneman, Alberto Grazzi, Jonathan Gunthorpe, Benjamin Hulett & Madeline Shaw; The English Concert)
    Best Contemporary Classical Composition

    “Aldridge, Robert: Elmer Gantry” – Robert Aldridge & Herschel Garfein

    • “Crumb, George: The Ghosts of Alhambra” – George Crumb
    • “Friedman, Jefferson: String Quartet No. 3” – Jefferson Friedman
    • “Mackey, Steven: Lonely Motel – Music From Slide” – Steven Mackey
    • “Ruders, Poul: Piano Concerto No. 2” – Poul Ruders

    Music Video

    Best Short Form Music Video

    Rolling in the Deep” – Adele

    Sam Brown, video director; Hannah Chandler, video producer
    Best Long Form Music Video

    Foo Fighters: Back and Forth – Foo Fighters

    James Moll, video director; James Moll & Nigel Sinclair, video producers
    Advertisements
     
  • gingerpresident 5:02 pm on November 25, 2011 Permalink | Reply
    Tags: , , AMY LIONESS, AMY WINEHOUSE, AMY WINEHOUSE ALBUM, AMY WINEHOUSE LIONESS, AMY WINEHOUSE NEW ALBUM, AMY WINEHOUSE POSTHUMOUS ALBUM, , BODY AND SOUL, DUETS II, , LIONESS HIDDEN, LIONESS HIDDEN TREASURES, OUR DAY WILL COME,   

    AMY WINEHOUSE: IL 2 DICEMBRE ESCE “LIONESS: HIDDEN TREASURES”,IL SUO PRIMO ALBUM POST MORTEM 

    A 4 mesi dalla sua tragica morte,Amy Winehouse tornerà ugualmente a deliziare le nostre orecchie con nuova musica. O meglio,musica inedita e mai pubblicata prima d’ora.

    Ovviamente non si tratta di nessuna resurrezione dell’ultima ora ma di un accurato lavoro di ricerca,fra demo e nuovi brani di Amy,fatto dai produttori Mark Ronson e Salaam Remi e dalla stessa famiglia Winehouse. I pezzi selezionati sono stati registrati dal 2002,un anno prima del suo debutto,sino al 2011,quest’anno,nel quale purtroppo è morta. I produttori hanno comunque affermato che c’è ancora parecchio materiale inedito e non è da escludere la realizzazione di un secondo disco post mortem nel quale riunire tutto quel che manca all’appello,per cosi dire. Dopo tutto perchè lasciare questi”tesori” sepolti in vecchie demo o hard drive quando possono essere condivisi,venduti e possono regalare a fans e non il piacere di ascoltare la cantante ormai scomparsa in qualche chicca mai sentita? 

    I ricavati dell’album andranno tutti a favore dell’associazione Amy Winehouse Foundation,per sostenere tutte le vittime della dipendenza dall’ alcoolismo e dall’abuso di droghe.

    Il disco in questione s’intitola“Lioness: Hidden Treasures” e non potrebbe avere un titolo più azzeccato. “Lioness” sta per “leonessa” ed è il soprannome che il mondo della musica le ha affibbiato,probabilmente sia per il suo carattere che per la sua famosa e folta chioma,e “Hidden Treasures” ossia i tesori nascosti che effettivamente sono tutti e 12 i pezzi raccolti per questo album che,sicuramente, non passerà inosservato. 

    Il primo estratto dal disco è stato“Body And Soul”,già incluso nel disco“Duets II” pubblicato molto recentemente dal grande Tony Bennett,mentre il prossimo (nonchè il primo ufficiale) sarà“Our Day Will Come”,che uscirà proprio a braccetto con il disco.

    Non mi resta che lasciarvi con gli estratti audio dei primi due singoli,la copertina del disco e la tracklist.

    La foto della copertina è stata scattata nel 2007 dal cantante Bryan Adams.

    Tracklist.

    1-Our day will come

    2-Between the cheats

    3-Tears Dry (original recording)

    4-Will You Still Love Me Tomorrow (2011’s version)

    5-Like Smoke (featuring Nas)

    6-Valerie (68s version)

    7-The girl from Ipanema

    8-Halftime

    9-Wake up alone (original recording)

    10-Best friends,right?

    11-Body and soul (featuring Tony Bennett)

    12-A song for you

    Yours,

    Ginger.♥

    PS__Ricordo a tutti la prossima data del pomeriggio SPRAY (al Queen di Milano) che è fissata per il 3 dicembre dalle 15! Qui per maggiori news al riguardo: http://www.facebook.com/event.php?eid=299724730056031

     
  • gingerpresident 7:42 pm on October 28, 2011 Permalink | Reply
    Tags: ABUSE, , , AMY DEAD, AMY WINEHOUSE, , , , , OFFICIAL DEATH,   

    DICHIARATA LA CAUSA UFFICIALE DELLA MORTE DI AMY WINEHOUSE: “ACCIDENTALE” 

    A prescindere da tutta la droga presa negli ultimi anni, in continuo circolo nel suo corpo,a quanto pare Amy Winehouse è stata uccisa dall’alcool,il suo più grande nemico. Questo è il responso ufficiale.

     

    La dottoressa Christina Romete,che ha curato la donna negli ultimi 4 anni della vita della cantante deceduta lo scorso 23 luglio,ha assicurato che la Winehouse non aveva in alcun modo intenzione di suicidarsi e che,nonostante avesse ricominciato a bere e a cadere giù verso il baratro,non ha mai avuto impressione che  volesse farlo. 

    La  Romete confessa che la Winehouse aveva progetti,parlava d’impegni futuri,di musica,del suo 28^compleanno e di tutte le sue aspettative per il futuro.

    Al momento della morte son stati ritrovati 415 mg di alcool nel sangue di Amy e pensate che il limite legale americano di alcool nel sangue è pari a 80 mg!!! Questo dato è ben oltre 4 volte il limite accettabile, quindi è più che normale che il suo corpo abbia ceduto e sia stato sopraffatto da tutto questo abuso di sostanze.

    A mio avviso,la dichiarazione di morte accidentale è un pochino “forzata”,intenta giusto a salvare la figura postuma della cantante.Credo che sia più che chiaro a tutti gli aventi cervello,e a tutti quelli che hanno  conosciuto un minimo i fatti riguardanti la vita della cantante negli ultimi anni,che ritrovare ben tre bottiglie di vodka accanto al cadavere di una donna accompagnate da un sacco di ecstasy ketamina e cocaina,non si possa certo definire una casualità o un”incidente” ma , bensì, un atto coscienziosamente consapevole di una possibile conseguenza fatale.

    Non siamo sicuri se la Winehouse conoscesse o meno i livelli alcoolici e la quantita’ di alcool che avrebbe potuto o no ucciderla,ma credo che possiamo tutti affermare che avesse  un’intelligenza e che ci arrivasse da sola a capire che quel mix “fatale” avesse quel nome proprio perchè,alla fine,fatale lo era davvero.

    Considerazioni personali a parte,ho riportato la notizia perchè ne ho parlato in passato (in quello che è stato il blog più cliccato nella storia del mio blog ,E CHISSA’ PERCHè aggiungerei) e perchè ,in tutta onesta’, vi sconsiglio ancora una volta di dar troppa fiducia a quello che sentite in giro o che i media e le istituzioni vi propinano.

    Non possiamo affermare che la Winehouse fosse una suicida,ma non si puo’ neanche affermare che fosse totalmente ignara di cio’che a cui stava andando incontro, tutt’altro,quindi l’unica cosa che è “accidentale” nella sua morte è questa ridicola dichiarazione autoptica.

    Passo e chiudo e,once more,riposa in pace Amy.

    Yours,

    Ginger.♥

     
  • gingerpresident 3:58 pm on September 12, 2011 Permalink | Reply
    Tags: , , , AMY WINEHOUSE, , , , , , I'M WITH YOU, , , , , , , , , RED HOT CHILI PEPPERS, , , THE CARTER IV, , , , , ,   

    THE CHART SHOW (Italy,Uk &Us) [26] 

    ITALY SINGLES TOP 10

    1-VASCO ROSSI-I Soliti (NEW)

    2MARIA GADU’-Shimbalayé

    3-MAROON 5 & CHRISTINA AGUILERA-Moves Like Jagger

    4-MARCO MENGONI-Solo (NEW)

    5DON OMAR & LUCENZO-Danza Kuduro

    6-MICHAEL FRANTI-The Sound Of Sunshine

    7PITBULL FEAT. NE-YO,AFROJACK & NAYER-Give Me Everything

    8-EMMA-Sarò Libera (NEW)

    9-JOVANOTTI-Il più Grande Spettacolo Dopo Il Big Bang

    10-GIORGIA-Il Mio Giorno Migliore

    ITALY ALBUMS TOP 10

    1-RED HOT CHILI PEPPERS-I’m With You (NEW)

    2-J.AX-Meglio Prima (NEW)

    3-MODà-Viva I Romantici

    4-DAVID GUETTA-Nothing But The Beat (NEW)

    5-VASCO ROSSI-Vivere O Niente

    6-JOVANOTTI-Ora

    7-AMY WINEHOUSE-Back To Black

    8-LENNY KRAVITZ-Black and White America (NEW)

    9-ADELE-21

    10-LIGABUE-Arrivederci,Mostro!

    Nella classifica dei più venduti nel nostro paese, il momentum di Vasco Rossi continua ma passa dall’egemonia sugli album a quella sui singoli. Infatti,conn impressionante balzo dal n.9 alla top position,troviamo”I Soliti” di Vasco Rossi.Maria Gadù con”Shimbalayé” retrocede cosi al 2^posto,mentre l’irresistibile”Moves Like Jagger” dei Maroon 5 e Christina Aguilera perde un posto,dal n.2 al n.3. La prima delle due entrate di questa settimana la troviamo al #4 e si tratta di”Solo” il singolo che anticipa il nuovo album di Marco Mengoni. Arretra al quinto posto “Danza Kuduro” di Don Omar e Lucenzo e continua a calare  anche “The Sound Of Sunshine” di Michael Franti,segno che l’estate è quasi terminata. Al n.7  stabile ancora,per l’ennesima settimana,Pitbull con“Give Me Everything” mentre al n.8 incontriamo la seconda ed ultima entrata della settimana. Trattasi di “Sarò Libera”,nuovo brano di Emma (Marrone),vincitrice della 9^ edizione del Talent show “Amici”.Chiudono la top 10,rispettivamente al #9 e #10,”Il piu Grande Spettacolo Dopo Il Big Bang”di Jovanotti e Giorgia con”Il mio giorno migliore”. Si segnala l’uscita dalla top 10,dopo moltissime settimane,del grande successo primaverile ed estivo “Mr Saxobeat” di Alexandra Stan. Nella classifica dei dischi di questa settimana possiamo finalmente notare un bel pò di novità,come forse non avveniva da parecchio tempo a questa parte. Vasco Rossi ha decisamente perso la vetta e crolla al quinto posto. Poco male,in quanto il suo”Vivere o Niente”,dopo 19 settimane passate al primo posto,ha venduto ben oltre 400,000 copie!Ma ora passiamo ad analizzare il resto della classifica. Al primo posto debutta “I’m With You”, l’attesissimo nuovo album dei Red Hot Chili Peppers.,che è il primo lavoro dall’ultimo vendutissimo e apprezzatissimo “Stadium Arcadium” del 2006,che ha anche marcato l’uscita dal gruppo di John Frusciante.Al n.2 debutta “Meglio prima”,il nuovo disco di J.Ax,ex leader degli Articolo 31 e al n.3 i Modà resistono al contraccolpo delle nuove entrate,risalendo anche di un posto con “Viva i Romantici”.Al n.5 altra nuova entrata,penultima della settimana,ed è “Nothing But The Beat”,il 5^album del dj francese David Guetta,che non ha sbagliato una hit da “Love Don’t Let Me Go” del 2005!  Jovanotti con”Ora” e Amy Winehouse col suo “Back to Black” scivolano rispettivamente al #6 e #7. L’ultima nuova entrata la troviamo al n.8 ed è “Black And White America”,il 9^album del cantante Lenny Kravitz,che ritorna dopo 3 anni dall’ultimo disco”It Is Time For  A Love Revolution”(circa 1,1 milioni di copie vendute). Chiude la top 10″Arrivederci, Mostro!”di Ligabue.


    UK SINGLES TOP 10

    1-EXAMPLE-Stay Awake 

    2-MAROON 5 & CHRISTINA AGUILERA-Moves Like Jagger

    3OLLY MURS FT. RIZZLE KICKS-Heart Skips a Beat 

    4-ED SHEERAN-You Don’t Need Me I Don’t Need You (NEW) 

    5-CALVIN HARRIS-Feel So Close 

    6-CHRISTINA PERRI-Jar Of Hearts 

    7WRETCH 32 FT. JOSH KUMRA-Don’t Go

    8-WILL YOUNG-Jealousy

    9-COVER DRIVE-Lick Ya Down (NEW)

    10-SEAN KINGSTON-Party All Night (Sleep All Day) (NEW)

    UK ALBUMS TOP 10

    1-RED HOT CHILI PEPPERS-I’m With You (NEW) 

    2-DAVID GUETTA-Nothing But The Beat (NEW)

    3-WILL YOUNG-Echoes

    4-ADELE-21

    5-JOE MCELDERRY-Classic

    6-BOMBAY BYCICLE CLUB-A Different Kind Of Fix (NEW)

    7-ADELE-19

    8-LIL WAYNE-The Carter IV (NEW)

    9-DOLLY PARTON-Better Day (NEW)

    10-AMY WINEHOUSE-Back To Black

    La classifica dei singoli c’è stata una battaglia all’ultima copia ma per sole 266 copie è “Stay Awake” di Example ad accaparrarsi il numero 1,aprendo con 73,402 copie. I Maroon 5 & Christina Aguilera a colpi di”Moves Like Jagger” piazzano altre 73,136 copie anche questa settimana,quindi avanzano dal n.3 al n.2. Al n.3 scende dal n.1 Olly Murs,impreziosito dalla collaborazione dei Rizzle Kicks con”Heart Skips a Beat”(60,969  copie) mentre al n.4 debutta”You Don’t Need Me I Don’t Need You” di Ed Sheeran,il suo nuovo singolo,dopo il grande successo UK del precedente”The A Team”.Calvin Harris con”Feel So Close” scende dal 2 al 5 (50,188 copie vendute)mentre è stabileal #6 la bellissima “Jar Of Hearts” di Christina Perri. Al n.7 troviamo”Don’t Go” del rapper Wretch 32 in discesa di altri 3 posti mentre   il nuovo singolo di Will Young”Jealousy” perde tre posti dal 5 al n.8. Entra al 9^posto il quartetto pop Cover Drive con “Lick Ya Down” e porta a casa 32,423 copie.Chiude la top 10 la new entry “Party All Day(Sleep All Night)” di Sean Kingston. Nella classifica dei dischi  Will Young con”Echoes”,che scende al n.3,lascia questa settimana la vetta ad”I’m With You” dei Red Hot Chili Peppers con 71,858 copie vendute nella sua prima settimana.Al n.2 debutta il nuovo disco di David Guetta”Nothing But The Beat” con 48,170 unita’ vendute mentre al n.4 scende,dopo innumerevoli settimane passate in top 3,”21″ di Adele(28,695 copie vendute). Al n.5 perde tre posti “Classic”il secondo disco di Joe McElderry mentre al n.6 debutta la indie band inglese dei Bombay Bycicle Club col loro terzo album”A different Kind Of Fix”(22,068 copie vendute). Al n.7 perde due posti Adele col suo primo disco”19” mentre al n.8 entra il nuovo di Lil Wayne “The Carter IV”. New entry al n.9,e diventa il picco della sua lunghissima carriera,per “Better Day” il 41esimo album della carriera della 65enne Dolly Parton che apre con 13,979 copie vendute.Chiude la top 10 “Back To Black” di Amy Winehouse.

    US TOP 10 SINGLES

    1-ADELE-Someone Like You (NEW)

    2-MAROON 5 & CHRISTINA AGUILERA-Moves Like Jagger

    3-FOSTER THE PEOPLE-Pumped Up Kicks

    4-LMFAO/LAUREN BENNETT/GOONROCK-Party Rock Anthem

    5-NICKI MINAJ-Super Bass

    6-LADY GAGA-You And I (NEW)

    7-BAD MEETS EVIL FEAT. BRUNO MARS-Lighters

    8-COBRA STARSHIP FT.SABI-You Make Me Feel…(NEW)

    9-PITBULL FEAT. NE-YO,AFROJACK & NAYER-Give Me Everything

    10-KATY PERRY-Last Friday Night (T.G.I.F.)

    US TOP 10 ALBUMS

    1-LIL WAYNE-The Carter IV (NEW)

    2-RED HOT CHILI PEPPERS-I’m With You (NEW)

    3-ADELE-21

    4-JAY Z & KANYE WEST-Watch The Throne

    5-DAVID GUETTA-Nothing But The Beat (NEW)

    6-JAKE OWEN-Barefoot Blue Jean Night (NEW)

    7-BEYONCè-4 (R.E.)

    8-GAME-The R.E.D. Album

    9-BARBRA STREISAND-What Matters Most

    10-VARIOUS ARTISTS-Now 39

    L’effetto VMA’s(che hanno conquistato ben oltre 12 milioni di telespettatori!)regala ad Adele il suo 2^n.1 single in USA. Con un jump di percentuale del 191%,”Someone Like You”schizza in modo impressionante dal #19 al #1 distruggendo la concorrenza con ben 275,000 unita’ vendute! C’è poco da dire,siamo di fronte al FENOMENO ADELE,non ci sono altre parole per definire le sue vendite record di singoli ed album. Al n.2 perdono la leadership i Maroon 5 in coppia con Christina Aguilera con”Moves Like Jagger”(207,000 copie vendute) mentre al n.3 sono stabili “Pumped Up Kicks”,novità dei Foster The People(218,000 copie vendute). Al n.4 “Party Rock Anthem”(141,000 copie vendute) di LMFAO  perde due posti mentre al n.5 “Super Bass” di Nicki Minaj guadagna un posto mentre al n.6 debutta in top 10″You And I” di Lady Gaga,4^estratto da “Born This Way”,con 175,000 unita’ vendute. Bad Meets Evil e Bruno Mars,”Lighters” si trovano al n.7 mentre al n.8 entrano i Cobra Starship ft. Sabi  con”You Make Me Feel” che apre con 159,000 copie vendute. Al n.9 “Give Me Everything” di Pitbull mentre “Last Friday Night (T.G.I.F.)”di Katy Perry crolla al 10^posto ma è poco male,anche perchè la Perry non si puo’ proprio lamentare del suo percorso nella hot 100 in quest’ultimo anno! É dall’uscita di “California Gurls” nel 2010 che la cantante californiana non abbandona la top 10 americana!!!É,ovviamente,un record.,,dopo due settimane al vertice della hot 100,lascia il comando a che schizzano dalla 4^ alla 1^posizione. Nell’albums chart irrompe come un fulmine il nuovo album del gamosissimo rapper Lil Wayne. Il suo nuovo disco”The Carter IV” apre con ben 964,000 unità e si classifica al 2^posto per il maggior numero di unità vendute in una settimana per il 2011. Il record rimane di”Born This Way” di Lady Gaga, che ha aperto con ben 1,1 milioni di copie,e ora si trova in 14esima posizione. Il precedente n.1 ,il rapper The Game,precipita al n.8 con “The R.E.D. Album”(39,000 copie vendute). Ma andiamo con ordine. New entry anche al n.2 per “I’m With You” dei Red Hot Chili Peppers che apre con 229,000 unità vendute,ed è il loro 6^ album in top 10.Al n.3 c’è Adele con “21” (82,000 copie vendute) mentre in discesa di due posti,al #4,Jay Z & Kanye West col loro disco “Watch The Throne”(80,000 copie vendute). Al n.5 e 6 debuttano rispettivamente il nuovo album di David  Guetta”Nothing But The Beat” con 58,000 copie vendute mentre al n.6 il country act Jake Owen con 55,000 copie vendute. L’effetto VMA riporta in classifica anche”4″ di Beyoncè che vende altre 39,000  copie e porta al n.10 della hot digital songs il brano”Love On Top”,cantato dal vivo alla serata in questione,dove ha mostrato fieramente la sua gravidanza.Al n.9,in discesa di 4 posti,la superdiva Barbra Streisand con”What Matters Most” mentre chiude la top 10″Now 39″ (36,000 copie vendute).

    —BUY MY BOOK HERE**  http://www.statale11.it/libri&idlibro=194  **—

     
  • gingerpresident 4:01 pm on August 18, 2011 Permalink | Reply
    Tags: , , , , , AMY WINEHOUSE, , , , , , , , , , , , , , , , ,   

    THE WORLD CHART SHOW [22] 

    GLOBAL TOP 10 SINGLES

    1-LMFAO-Party Rock Anthem

    327,000 copies sold

    2-PITBULL FEAT. NE YO,AFROJACK & NAYER-Give Me Everything  

    300,000 copies sold

    3-KATY PERRY-Last Friday Night (T.G.I.F.)

    270,000 copies sold

    4-LADY GAGA-The Edge Of Glory

    223,000 copies sold

    5-MAROON5 & CHRISTINA AGUILERA-Moves Like Jagger (R.E.)
     
    210,ooo copies sold

    6-NICKI MINAJ-Super Bass

    185,000 copies sold

    7ADELE-Rolling In The Deep 

    185,000 copies sold

    8-BAD MEETS EVIL FT. JUSTIN BIEBER-Lighters

    157,000 copies sold

    9-BRUNO MARS-The Lazy Song

    154,000 copies sold

    10-DAVID GUETTA/FLO RIDA/NICKI MINAJ-Where Them Girls At? (R.E.)

    147,000 copies sold

    GLOBAL TOP 10 ALBUMS

    1-ADELE-21 

    212,000 copies sold

    (8,663 milion copies sold overall)

    2-AMY WINEHOUSE-Back To Black

    165,000 copies sold

    (12,445 million copies sold overall)

    3-MILIYAH KATO-M Best (NEW)

    160,000 copies sold

    4-LADY GAGA-Born this Way

    106,000 copies sold

    (4,032 milion copies sold overall)

    5-BEYONCÉ-4

    90,000 copies sold

    (1,233 million copies sold overall)

    6-SUPER JUNIOR-Mr Simple (NEW)

    79,000 copies sold

    7-AMY WINEHOUSE-Frank

    62,000 copies sold

    (2+ million copies sold overall)

    8-ERIC CHURCH-Chief

    54,000 copies sold

    9-SELENA GOMEZ + THE SCENE-When The Sun Goes Down

    52,000 copies sold

    10-PITBULL-Planet Pit (R.E.)

    51,000 copies sold

     
  • gingerpresident 7:31 pm on August 17, 2011 Permalink | Reply
    Tags: , , AMY WINEHOUSE, , CHER LLOYD, , , , , , SWAGGER JAGGER, ,   

    THE CHART SHOW (Italy,Uk & Us) [22] 

    ITALY ALBUMS TOP 5 (ridotta per vacanze estive)

    1AMY WINEHOUSE-Back To Black

    2-VASCO ROSSI-Vivere O Niente

    3-JOVANOTTI-Ora

    4-MODà-Viva I Romantici

    5-AMY WINEHOUSE-Frank

    La classifica dei singoli non è disponibile per questa settimana,mentre abbiamo solo una ridotta classifica degli album. Ridotta ma,stranamente,più interessante rispetto alle ultime settimane. Dopo ben 17  settimane in vetta alla albums chart,infatti, Vasco Rossi cede il n.1,per la seconda volta dalla sua entrata ufficiale,ad Amy Winehouse e al suo capolavoro “Back to Black”! La morte della giovane e talentuosa artista inglese ha infuocato le rivendite di tutto il mondo e,come risultato,il disco che l’ha consacrata al successo non può che conquistare i primi posti,o la vetta,quasi ovunque!L’interesse per la vicenda è cosi forte a consentire anche a “Frank”,il suo album di debutto ,di affacciarsi in top 5 al numero 5!Questo disco non era mai entrato nelle posizioni alte della classifica italiana e,complice questa tragica situazione,ora ha l’occasione di farsi notare. Al n. 3 e 4 stabili,rispettivamente,Jovanotti e i Modà.


    UK SINGLES TOP 10

    1-CHER LLOYD-Swagger Jagger (NEW)

    2-JLS FT. DEV-She Makes Me Wanna

    3WANTED-Glad You Came

    4-ED SHEERAN-The A Team

    5-DJ FRESH & SIAN EVANS-Louder

    6-DAVID GUETTA/CRUZ/LUDACRIS-Little Bad Girl (NEW)

    7-BEYONCÉ-Best Thing I Never Had

    8-NICKI MINAJ-Super Bass

    9-RIZZLE KICKS-Down With The Trumpets (NEW)

    10-LOICK ESSIEN & TANYA LACEY-How We Roll

    UK ALBUMS TOP 10

    1-AMY WINEHOUSE-Back To Black

    2-ADELE-21

    3-AMY WINEHOUSE-Frank

    4-ADELE-19

    5-BEYONCÉ-4 

    6-LADY GAGA-Born This Way

    7-CHASE & STATUS-No More Idols

    8-BRUNO MARS-Doowops & Hooligans

    9-CARO EMERALD-Deleted Scenes From The Cutting Room

    10-RIHANNA-Loud (R.E.)

    Una delle ultime rivelazioni di X FACTOR UK,Cher LLoyd,si fionda al numero uno col suo primo singolo”Swagger Jagger”. La boy band JLS,in coppia con Dev,col nuovo singolo “She Makes Me Wanna”scendono al n.2 dopo una sola settimana al vertice. Al n.3 meno uno anche per gli Wanted con”Glad You Came”;#4 per Ed Sheeran con”The A Team;#5 per Dj Fresh e Sian Evans che con “Louder” ed entra al n.6 David Guetta,con Ludacris e Vruz,col nuovo pezzo”Little Bad Girl”. # 7 per Beyoncè con”Best Thing I Never Had” e  al #8 sale di due posti la nuova coloratissima star americana Nicki Minaj con la sua”Super Bass” e new entry al #9 i Rizzle Kicks con”Down With The Trumpets”. Chiude la top 10 Loick Essien e Tanya Lacey con “How We Roll”.Nella classifica dei dischi,come previsto, la morte di Amy Winehouse continua ad essere un argomento che fa discutere, commuovere e,come risultato,i suoi dischi continuano a vendere.”Back To Black”(che supera cosi  le 3 milioni di copie vendute soloin UK,divenendo uno dei dischi più venduti di sempre) regge per la seconda settimana consecutiva al numero 1,dopo il suo ritorno in top 10. Al n.2 è fissa l’irreprensibile superseller Adele col suo 2^album “21”,che probabilmente finirà per diventare uno dei dischi più venduti di sempre nel Regno Unito. Avanza al n,3, ottenendo un nuovo picco,il primo album di Amy Winehouse,”Frank”.Il disco,uscito nel 2003, raggiunse come picco massimo la 13^ posizione e vendette oltre 900,000 copie in Gran Bretagna,sua patria. Al n#4 “19″di Adele mentre al #5  troviamo “4” di Beyoncé.Recupera un posto Lady Gaga col suo “Born This Way” mentre al n.7 recuperano due posti  Chase&Status con”No More Idols”.Al n.8 stabile”Doowops & Hooligans” di Bruno Mars e al #9 perde tre posti Caro Emerald con il suo”Deleted Scenes From The Cutting Room Floor”.Chiude la top 10 “Loud” di Rihanna che rientra nei primi 10 posti. Il disco,in vendita da Novembre 2010,ha superato le 1,5 milioni di copie vendute in UK (ed oltre 4  milioni in tutto il mondo) ed è stato certificato 5 volte disco di platino.

    US SINGLES TOP 10

    1-LMFAO/LAUREN BENNETT/GOONROCK-Party Rock Anthem

    2-KATY PERRY-Last Friday Night (T.G.I.F.)

    3-NICKI MINAJ-Super Bass

    4-PITBULL FEAT. NE-YO,AFROJACK & NAYER-Give Me Everything

    5-BAD MEETS EVIL FEAT. BRUNO MARS-Lighters

    6-LIL WAYNE-How To Love

    7-BRITNEY SPEARS-I Wanna Go

    8-MAROON 5 & CHRISTINA AGUILERA-Moves Like Jagger (R.E.)

    9-ADELE-Rolling In The Deep

    10-HOT CHELLE RAE-Tonight Tonight

    US ALBUMS TOP 10

    1-ADELE-21

    2-ERIC CHURCH-Chief

    3-TRACE ADKINS-Proud To Be Here (NEW)

    4MATT KEARNEY-Young Love (NEW)

    5-SOUNDTRACK-Victorious (NEW)

    6JASON ALDEAN-My Kinda Party

    7-KIDS BOP KIDS-Kids Bop 20

    8-BEYONCÉ-4

    9-VARIOUS ARTIST-Slow Grind (NEW)

    10-BLAKE SHELTON-Red River Blue

    “Party Rock Anthem”(185,000 copie) di LMFAO resiste al vertice della hot 100 per la sesta settimana! Al n.2 fissa per la 3^settimana “Last Friday Night (T.G.I.F.)”(136,000 copie vendute ed oltre 1,8 milioni di copie vendute nei soli US) di Katy Perry. Al n.3 è in lenta ascesa”Super Bass”  di Nicki Minaj(140,000 copie vendute) mentre al n.4 perde un posto “Give Me Everyting”di Pitbull(105,000 copie). Sale al #5 “Lighters”(164,000 copie vendute),pezzo che unisce i Bad Meets Evil e Bruno Mars mentre al #6 c’è”How to Love”(125,000 copie vendute) di Lil Wayne.Al n.7 sale di due posti,raggiungendo la sua posizione più alta,”I Wanna Go” di Britney Spears,3^singolo estratto dal suo 7^album “Femme Fatale”, che vende altre 109,000 unità mentre al n.8 rientra in top 10 “Moves Like Jagger” (159,000 copie vendute) dei Maroon 5 in coppia con Christina Aguilera. Al n.9 si avvia verso l’uscita dalla top 10“Rolling In The Deep” di Adele (106,000 copie vendute) e chiudono la top 10 gli Hot Chelle Rae con “Tonight Tonight” (123,000 copie vendute).Nell’albums chart Adele torna in cima alla classifica per la sua 12esima settimana!”21″ vende altre 76,000 copie anche questa settimana e raggiunge le oltre 2,9 milioni totali. É il disco più venduto del 2011 e raggiunge il record di Santana con “Supernatural”,del 1999,che anch’ esso aveva ottenuto la top dell’albums chart per 12 settimane. Eric Church e”Chief”, terzo album del cantante country,(53,000 copie vendute)scendono al numero 2 mentre al n.3 debutta “Proud To Be Here” di Trace Adkins,artista r’n’b,con 45,000 copie. Debutta al 4^posto Mat Kearney con “Young Love”(44,000 copie vendute) mentre  al n.5 entra anche il set soundtrack per la serie tv di Nickelodeon”Victorious”(41,000 copie vendute). Al n.6 scende”My kinda Party” di Jason Aldean (42,000 copie vendute) mentre al n.7 “Kids Bop 20″(36,000 copie vendute).”4″di Beyoncé (34,000 copie vendute)è al n.8 mentre entra al n.9 la compilation”Slow Grind”(32,000 copie vendute). Chiude la top 10 Blake Shelton, giudice di “The Voice”, con il suo nuovo album”Red River Blue”(26,000 copie vendute).

     
  • gingerpresident 8:23 pm on August 7, 2011 Permalink | Reply
    Tags: , AMY WINEHOUSE, , , , , , , , JOSS STONE, , KELLY ROWLAND, , LOUDER, MARIA GADU, , SUPER BASS, , WANTED   

    THE CHART SHOW (Italy,Uk & Usa) [21] 

    ITALY SINGLES TOP 10

    1-MARIA GADU’-Shimbalayé

    2DON OMAR & LUCENZO-Danza Kuduro

    3-AMY WINEHOUSE-Back To Black (NEW)

    4-MICHAEL FRANTI & SPEARHEAD-The Sound Of Sunshine

    5JOVANOTTI-Il più Grande Spettacolo Dopo Il Big Bang

    6-ALEXANDRA STAN-Mr.Saxobeat

    7MAROON 5 & CHRISTINA AGUILERA-Moves Like Jagger

    8-PITBULL FEAT. NE-YO,AFROJACK & NAYER-Give Me Everything

    9-ADELE-Set Fire To The Rain

    10-GIORGIA-Il Mio Giorno Migliore

    ITALY ALBUMS TOP 10

    1VASCO ROSSI-Vivere O Niente

    2-MODà-Viva I Romantici

    3-JOVANOTTI-Ora

    4-MARIA GADU’-Maria Gadù

    5-LIGABUE-Arrivederci,Mostro!

    6-ADELE-21

    7-LADY GAGA-Born This Way

    8-GIANNA NANNINI-Io e Te

    9-ZUCCHERO-Chocabeck

    10-LIGABUE-Secondo Tempo

    Dopo 10 settimane  al n.1 “Danza Kuduro” di Don Omar e Lucenzo,tormentone dell’estate 2011,lascia la top position a Maria Gadù con “Shimbalayé”. Al terzo posto schizza in top 10  Amy Winehouse con “Back to Black”,una delle sue signature songs(le sue canzoni piu riconoscibili,di punta),dopo la sua tragica morte avvenuta lo scorso 23 luglio. Al 4^posto sale di due posti “The Sound Of Sunshine” mentre al n.5 scende di uno”Il piu Grande Spettacolo Dopo Il Big Bang” di Jovanotti. Al n.6 troviamo”Mr Saxobeat” di Alexandra Stan e al 7 è stabile “Moves Like Jagger”,il ritorno alla ribalta sia per i Maroon 5 che per Christina Aguilera,reduci da dischi poco fortunati. Al n.8 c’è Pitbull con“Give Me Everything” mentre al n.9 “Set Fire To The Rain”di Adele.Chiude la top 10″Il mio giorno migliore” di Giorgia. Nella classifica dei dischi,Vasco Rossi rimane in cima per la 17^ settimana! Chi riuscirà a schiodarlo dalla prima posizione?? 17 settimane è il record assoluto di settimane ala prima posizione da quando esiste la FIMI,la società he si occupa della rilevazione dei dati discografici italiani!!!! Il disco,in soli 4 mesi,ha venduto oltre 385,000 copie in Italia e piu di 10,000 in Svizzera.Al 2^posto i Modà con”Viva i Romantici”,al 3^ Jovanotti con”Ora” mentre al n.4 sale l’album omonimo di Maria Gadù. Al n.5 “Arrivederci, Mostro!”,il 9^album di inediti di Ligabue mentre al n.6 stabile il supervenduto”21″ di Adele,che in soli 7  mesi ha venduto piu di 8 milioni di copie!! Al n.7 scende di 3 posti Lady Gaga con”Born This Way” mentre al n.8 “Io  e Te” di Gianna Nannini. Al n.9 e numero 10 stabili “Chocabeck” di Zucchero e “Sette Notti In Arena”di Ligabue,che chiude la top 10.

    UK SINGLES TOP 10

    1-JLS FT. DEV-She Makes Me Wanna (NEW)

    2-WANTED-Glad You Came

    3DJ FRESH & SIAN EVANS-Louder

    4-ED SHEERAN-The A Team

    5-BEYONCÉ-Best Thing I Never Had

    6-LOICK ESSIEN & TANYA LACEY-How We Roll

    7-PITBULL FEAT. NE-YO,AFROJACK & NAYER-Give Me Everything

    8-AMY WINEHOUSE-Back To Black (NEW)

    9-KATY PERRY-Last Friday Night (T.G.I.F.)

    10-NICKI MINAJ-Super Bass (NEW)

    UK ALBUMS TOP 10

    1-AMY WINEHOUSE-Back To Black (R.E.)

    2-ADELE-21

    3-BEYONCÉ-4 

    4-ADELE-19

    5-AMY WINEHOUSE-Frank (NEW)

    6-CARO EMERALD-Deleted Scenes From The Cutting Room

    7-LADY GAGA-Born This Way

    8-BRUNO MARS-Doowops & Hooligans

    9-CHASE & STATUS-No More Idols

    10-AMY WINEHOUSE-Frank/Back To Black (NEW)

    Dopo due settimane al n.1,gli Wanted lasciano il numero 1 della classifica dei singoli ad  un’altra boyband. Trattasi dei JLS,in coppia con Dev,col nuovo singolo “She Makes Me Wanna”. La band si avvale della collaborazione di RedOne per il loro 5^n.1 single in UK, dopo la loro vittoria ad una precedente edizione dell’ X Factor UK,ed il pezzo in questione apre con 98,000 copie vendute.Il resto della classifica è molto stabile:Wanted al n.2 con”Glad You Came”;#3 per Dj Fresh e Sian Evans che con “Louder”;#4 per Ed Sheeran con”The A Team”;# 5 per Beyoncè con”Best Thing I Never Had”;#6 e Loick Essien e Tanya Lacey con “How We Roll”e #7 per”Give Me Everything” di Pitbull che perdono tutti un solo posto rispetto a scorsa settimana. Al n.8 entra in top 10,per la prima volta volta dalla sua uscita ufficiale avvenuta nell’Aprile 2007,”Back To Black” di Amy Winehouse,che raggiunse solo il n.25 nel 2007. Nella top 40 di questa settimana la cantante ha ben 5 sue hits! Poteva averne addirittura 6,ma “Valerie”,la sua maggiore hit in UK (che arrivò sino al #2),si è fermata al n.41 questa settimana. Al n.9 sale di un posto “Last Friday Night(T.G.I.F.)” di Katy Perry e chiude la top 10 la new entry “Super Bass” di Nicki Minaj. Nella classifica dei dischi,come altamente previsto,la morte di Amy Winehouse non solo rialza tutte le vendite dei suoi singoli ma riporta il suo capolavoro, secondo album di studio,”Back To Black” alla vetta! Il disco è uno dei più venduti di tutti gli anni 2000 e nella sola Inghilterra ha superato le 3 milioni di copie vendute,divenendo uno dei dischi più venduti di sempre!! Al n.2 perde una sola posizione la superseller Adelecol suo 2^album “21”. Al n.3 troviamo “4” di Beyoncé mentre al n.4 scende di un posto “19″di Adele.Al n.5 fa il suo ingresso ufficiale in top 10 il primo album di Amy Winehouse,”Frank”.Il disco,uscito nel 2003,raggiunse come picco massimo la 13^posizione e vendette oltre 900,000 copie in Gran Bretagna,sua patria. Al n.6 perde due posti Caro Emerald con il suo”Deleted Scenes From The Cutting Room Floor” mentre al n.7 meno due posti per  Lady Gaga col suo “Born This Way”. Al n.8 meno due posti anche per”Doowops & Hooligans” di Bruno Mars e al n.9 stabili i Chase&Status con”No More Idols”. In 10^posizione ritroviamo per la terza volta Amy Winehouse con il cofanetto doppio dei suoi unici due album di studio”Frank/Back To Black”.

    US SINGLES TOP 10

    1-LMFAO/LAUREN BENNETT/GOONROCK-Party Rock Anthem

    2-KATY PERRY-Last Friday Night (T.G.I.F.)

    3-NICKI MINAJ-Super Bass

    4-PITBULL FEAT. NE-YO,AFROJACK & NAYER-Give Me Everything

    5-LIL WAYNE-How To Love

    6-ADELE-Rolling In The Deep

    7-BAD MEETS EVIL FEAT. BRUNO MARS-Lighters

    8-HOT CHELLE RAE-Tonight Tonight

    9-BRITNEY SPEARS-I Wanna Go (NEW)

    10-LADY GAGA-The Edge Of Glory

    US ALBUMS TOP 10

    1-ERIC CHURCH-Chief (NEW)

    2-ADELE-21

    3-KELLY ROWLAND-Here I Am (NEW)

    4AMY WINEHOUSE-Back To Black

    5-JASON ALDEAN-My Kinda Party

    6BEYONCÉ-4

    7-KIDS BOP KIDS-Kids Bop 20

    8-BLAKE SHELTON-Red River Blue

    9-JOSS STONE-LP1 (NEW)

    10-BAD MEETS EVIL-Hell The Sequel (R.E.)

    “Party Rock Anthem”(202,000 copie) di LMFAO resiste al vertice della hot 100 per la quinta settimana! Al n.2 fissa per la 2^settimana “Last Friday Night (T.G.I.F.)”(155,000 copie vendute ed oltre 1,7 milioni di copie vendute nei soli US) di Katy Perry. Se questo pezzo dovesse mai finire in vetta alla chart,la cantante eguaglierebbe il titolo che solo Michael Jackson possiede,ossia quello di maggiori n.1 tratti da un solo album, ovvero 5! In un certo senso la cantante ha quasi raggiunto l’obbiettivo,anche perchè ha già raggiunto la 1^posizione delle vendite digitali,ma deve ancora riuscire nell’impresa di raggiungere la vetta anche nella hot 100 che,ricordo,analizza anche l’airplay,i passaggi video ecc e non solo le vendite discografiche. Chissà,aspettiamo e vediamo!Al n.3 è in lenta ascesa”Super Bass”  di Nicki Minaj(145,000 copie vendute) mentre al n.4 perde un posto “Give Me Everyting”di Pitbull(114,000 copie). Al n.5 sale”How to Love”(131,000 copie vendute) di Lil Wayne  mentre al n.6“Rolling In The Deep” di Adele (106,000 copie).Salgono al #7 “Lighters”(165,000 copie vendute),pezzo che unisce i Bad Meets Evil e Bruno Mars mentre al n.8 ci sono gli Hot Chelle Rae con “Tonight Tonight” (134,000 copie vendute). Al n.9 entra in top 10,come anticipato scorsa settimana, “I Wanna Go” di Britney Spears,3^singolo estratto dal suo 7^album”Femme Fatale”, che vende 116,000 unità.Chiude la top 10 ”The Edge Of Glory” di Lady Gaga. Nell’albums chart 145,000 copie vendute decretano Eric Church il n.1 di questa settimana. “Chief”,terzo album del cantante country,ha ricevuto buonissime critiche e tratta specialmente del problema dell’alcolismo. Al n.2 scende di un posto Adele col suo”21″(altre 83,000 copie vendute) mentre  al n.3 new entry per il 3^album di Kelly Rowland “Here I Am”(77,000 copie vendute) trainato dal singolo”Motivation”. Schizza al n.4 Back To Black” di Amy Winehouse (54,000 copie vendute),risultato dell’interesse del pubblico a seguito della sua tragica morte. Al n.5″My kinda Party” di Jason Aldean (42,000 copie vendute) mentre al n.6 “4”di Beyoncé(41,000 copie vendute). Al n.7 perde 5 posti “Kids Bop 20″(39,000 copie vendute) mentre al n.8 scende Blake Shelton, giudice di “The Voice”, con il suo nuovo album”Red River Blue”(36,000 copie vendute). Al n.9 new entry per Joss Stone con”LP1″(30,000 copie vendute),suo 5^album e primo indipendente (la sua etichetta è la Stone’d records) ma 3^disco in top 10. “LP1″è il primo lavoro da “Colour Me Free!” del 2009(#10).Chiude la top 10,e rientra in top 10,”Hell The Sequel” dei Bad Meets Evil (26,000 copie vendute).

     
  • gingerpresident 8:51 pm on July 27, 2011 Permalink | Reply
    Tags: 2003, 2006, , , AMY WINEHOUSE, , , , , FUCK ME PIMPS, JUST FRIENDS, , MITCH WINEHOUSE, REHAB, STRONGER THAN ME, TAKE THE BOX, TEARS DRY ON THEIR OWN, VALERIE, YOU KNOW I'M NO GOOD, YOU SENT ME FLYING   

    RETROSPECTIVE: GOODBYE,AMY WINEHOUSE 

    Tutti ormai sanno che la grande cantante Amy Winehouse,forse la rivelazione più interessante di tutti gli anni 2000,è morta il 23 luglio scorso al seguito di un mix letale tra varie droghe ed alcool.

    Tutta la giovane vita di Amy è sempre stata controllata dalle sue debolezze e dalla sua fragilità che l’han portata a far eccesso di sostanze di ogni tipo (in particolare crack) e dell’alcool,in particolare di quest’ultimo. Spesso ha dato pessimo spettacolo di sè non riuscendo ad esibirsi,cadendo e scivolando sul palco e non ricordando parti delle sue stesse canzoni perchè troppo annebbiata e non lucida. É stata spesso ritratta col viso segnato, marcato ed irriconoscibile,ha dato parecchie interviste nelle quali non riusciva  a spiegarsi,a parlare chiaramente e a dare una sua visione sul mondo musicale attuale. É stata un piccolo grande disastro su tutta la linea,per molti,eppure questa donna completamente devastata, probabilmente era già morta ancora prima di morire fisicamente,è riuscita a regalarci canzoni indimenticabili,diventando una superstar e riportando la musica soul a dei livelli incredibili,specie per un decennio dove i ritmi club hanno contagiato,praticamente,qualsiasi settore musicale.

    La sua vita sregolata e le sue sofferenze d’amore,la sua difficoltà a risalire e a curarsi dagli abusi di alcool e droga,son sempre stati al centro dei suoi testi autobiografici e della stampa di tutto il mondo.La sua musica è sempre stata influenzata da quei 60s che cosi amava ed il suo look e trucco inconfondibile è tratto dalle band femminili sempre dei ’60s,in particolare dalle Ronettes, ed è tutto questo che ha consolidato il personaggio e la persona,più che mai uniti in un tutt’uno,di Amy Winehouse.

    Col primo disco “Frank”,del 2003,Amy si presenta col suo talento e i suoi testi”franchi”, per l’appunto,ma non ancora cosi crudi,profondi,taglienti, struggenti ed incredibilmente veri come quelli contenuti nel suo secondo disco,il capolavoro contemporaneo premiato da ben 5 Grammy Awards, “Back To Black”,del 2006,che ha venduto circa 11 milioni di copie!!!

    Tutti i suoi brani ora ci appaiono come piccole profezie,un’autodistruzione annunciata che non ha avuto mai un vero e proprio stop con possibilità di recupero.I dottori che la visitarano nel 2008 avevano avvertito la cantante e la famiglia,e avevano ben chiarito che se lei non avesse cambiato stile di vita sarebbe sicuramente morta nel giro di qualche anno,perchè la sua scarsa funzionalità polmonare(del circa 70%) non avrebbe potuto reggere a lungo quei ritmi terrificanti e cosi il suo intero organismo.

    Pur non essendo mai stato un suo vero fan,piu che altro mi limitavo a stimare la sua  voce e qualcuno dei suoi brani più famosi,questa vicenda mi ha toccato molto profondamente.

    Non penso soltanto ad Amy come singolo individuo e come superstar stroncata a soli 27 anni,entrata a far parte del famigerato”27 club” (pare che tutti i piu grandi rockers del passato controversi siano morti inspiegabilmente a quell’età),ma bensì al lato più umano e alla terribile sincerità con la quale la Winehouse si è affacciata sul panorama musicale,svelando ogni suo più piccolo turbamento nelle sue poche,ma decisamente consistenti e rappresentative,canzoni.

    Penso ad ogni sua singola verità e grido d’aiuto scritti nelle canzoni,e fra le righe,e provo tanta “pena” (passatemi il termine) per una giovane donna che non ha saputo rimanere abbastanza lucida per capire che c’era tantissima gente disposta a tenderle una mano e ad aiutarla e avrebbe potuto recuperare la sua vita e,perchè no,con i soldi e la musica avrebbe potuto trovare nuovi stimoli,nuovi amori e chissa’cos’altro,insomma,altre ragioni per non buttare via tutto.

    Penso a questa tragedia dell’assenza di una rivincita,penso a quanto sia sciocco rovinarsi la vita quando si ha un talento cosi grande e quando si ha la chance di essere e dare un esempio musicale e di riscatto personale.

    Penso a tutta quella gente che ignora le vicende di chi muore per droga o per l’abuso incontrollato dell’alcool,penso a tutti quei ragazzi che se possono evitare di sballarsi scelgono la via dell’apparire piu”cool” esagerando e non badando a conseguenze. Oppure penso a quelli che ritengono che questi metodi temporanei d’alterazione delle emozioni e della personalità siano la soluzione ad un dolore che,come avete potuto notare tramite la vicenda della Winehouse e di altri grandi della musica,non se ne va,anzi,rimane lì a corrodere l’anima di chi sta tentando di lottare in tutti i modi possibili,ma dalla parte sbagliata.


    QUI PUBBLICHERO’ TUTTE QUELLE FOTO DI AMY UN PO’ PIU SCANDALOSE,QUELLE CHE MOSTRANO GLI EFFETTI DELLA SUA UBRIACHEZZA E DEL SUO COSTANTE STATO ALTERATO E FUORI CONTROLLO. LA MIA DECISIONE DI PUBBLICARE QUESTE FOTO è INTENTA A SCUOTERE UN PO’ LE SENSIBILITA’ DI CHI ABUSA DI SOSTANZE STUPEFACENTI CON TANTA LEGGEREZZA,E SPERO POSSA RIMANERE ALMENO UN PO’ IMPRESSIONATO DA COME UNO SI PUO’ RIDURRE PRIMA ANCORA DI GIUNGERE AI 30 ANNI DI VITA,ANCHE SE IL SOGGETTO è RICCO E FAMOSO.

    Qui sopra Amy a quello che sarà poi l’ultimo concerto della sua vita,a Belgrado,nel giugno 2011. Davanti ad una folla di 20,000 fans la cantante è troppo ubriaca e fatta di crack,o altro,per stare in piedi,reggere il microfono e cantare le sue canzoni.

    Ed infine…


    Adesso vi lascio alla sua musica e spero che ora,come dice la sua canzone, “le sue lacrime si saranno asciugate da sole” e potra’ riposare in pace. Nonostante tutto,in una mare di eccessi e di totale assenza di volontà e razionalità,e magari anche di voglia di vivere,questa giovane donna ci ha comunque regalato musica che,probabilmente,sia per la sua triste storia che per il suo fascino,ci accompagnerà per molti anni ancora,e chissà che poi non venga pubblicato del materiale postumo,quello su cui Amy stava lavorando ormai da oltre due anni.

    DISCOGRAFIA:

    FRANK (2003) UK #13;ITA #;US #61 (1,5+ milioni di copie)

    BACK TO BLACK (2006) UK #1;ITA #;US #2 (11+ milioni di copie)

    SINGOLI & VIDEO:

    STRONGER THAN ME (2003) UK #71


    TAKE THE BOX (2004) UK #57

    IN MY BED (2004) UK #57

    YOU SENT ME FLYING (2004) UK #60

    (No official video)

    FUCK ME PUMPS (2004) UK #60

    HELP YOURSELF (2004) UK #67

    (No official video)

    REHAB (2006) UK #7;USA #9

    YOU KNOW I’M NO GOOD (2007)UK #18;USA#77

    BACK TO BLACK (2007) UK #25

    TEARS DRY ON THEIR OWN (2007) UK #16

    LOVE IS A LOSING GAME (2007) UK #46

    VALERIE (with MARK RONSON) (2007) UK #2

    [

    B BOY BABY (with MUTYA BUENA) (2007) UK #73

    JUST FRIENDS (2008)

    Yours,

    Ginger.♥

     

     

     

     

    —BUY MY BOOK HERE/COMPRA IL MIO LIBRO QUI**  http://www.statale11.it/libri&idlibro=194  **—

     
    • Jody 8:23 am on July 28, 2011 Permalink | Reply

      Bellissimo questo post, diciamo che è molto raro trovare un servizio con foto indedite e comunque anche un po di lessico in piu. Bellissimo 😀

    • Mirko Viola 7:13 am on August 1, 2011 Permalink | Reply

      una giudea tossica in meno… anche il diavolo le sputerà in faccia.

      • gingerpresident 5:07 pm on August 4, 2011 Permalink | Reply

        IO NON CONDIVIDO AFFATTO IL SUO MODO DI VIVERE E QUANT’ALTRO,PERO’ ANCHE PARLAR COSI DI UNA PERSONA CHE CMQ è MORTA E NN è CHE HA FATTO PROPRIO TUTTO SBAGLIATO NELLA SUA VITA NON è NEANCHE CORRETTO E RISPETTOSO.

    • sara 10:06 am on August 18, 2011 Permalink | Reply

      Giudea? usato come un insulto razziale fa schifo è vergognoso. Razzista, insensibile e gretto, vergognati.

    • KATIA 2:18 pm on October 11, 2011 Permalink | Reply

      Nn condivido la sua vita personale. Ma ascoltare i suoi cd è favoloso, la sua voce e la sua musica sono favolose. Anche Maradona è stato un tossico ma è la storia del calcio. E lo sappiamo tutti. Lei drogata ma sapeva fare il suo mestiere molto piu di altre cantanti osannate per essere strafighe cool ma cn cd tutti uguali di canzoni computerizzate. AMY SEMPRE NELLE MIE CUFFIE =) complimentoni per il post.

      • gingerpresident 3:06 pm on October 11, 2011 Permalink | Reply

        L’UNICA COSA CHE MI PREOCCUPA è CHE FACESSE QUESTO MESTIERE MEGLIO DI ALTRI PROPRIO PERCHè DROGATA. SI SA CHE LE SOSTANZE STUPEFACENTI ANCHE TRA GLI ANTICHI LETTERATI DAVANO VITA AD UNA SERIE D’INTUIZIONI E GENI CREATIVI ,QUINDI NON VORREI CHE PARTE DEL TALENTO FOSSE PROPRIO LEGATO ALLA SUA DIPENDENZA. DETTO QUESTO LA MUSICA DELLA WINEHOUSE è DEGNA DI ESSERE CHIAMATA TALE E RIMARRA’ NELLA STORIA PER QUELLO CHE HA DATO DI Sè,IL 100%,ALL’INDUSTRIA MUSICALE 🙂 GRAZIE PER IL COMPLIMENTO SUL POST!

c
Compose new post
j
Next post/Next comment
k
Previous post/Previous comment
r
Reply
e
Edit
o
Show/Hide comments
t
Go to top
l
Go to login
h
Show/Hide help
shift + esc
Cancel