Tagged: ART Toggle Comment Threads | Keyboard Shortcuts

  • gingerpresident 1:37 am on March 10, 2015 Permalink | Reply
    Tags: , , , ART, , , , , , , , , , , , FILIPPA LAGERBACK, , , FRIDA KAHLO, , , , , , , , , , , , , , , MADONNA BEDTIME STORIES, MADONNA BRIT AWARDS 2015, , MADONNA GIVE ME ALL YOUR LUVIN, MADONNA GRAMMY AWARDS 2015, MADONNA ITALIA, , , MADONNA MDNA TOTAL SALES, , MADONNA REBEL HEART TRACKLIST, , , , NEW ALBUM RELEASES MARCH 2015, PAINTINGS, , , , QUEEN OF POP, , , , , , , , , , , , , USCITE DISCOGRAFICHE MARZO 2015,   

    MADONNA : DA OGGI, IN TUTTO IL MONDO, ESCE IL SUO NUOVO ALBUM “REBEL HEART” (+ INTERVISTA SPECIALE A “CHE TEMPO CHE FA”) 

    Madonna torna sulle scene, ufficialmente, con un nuovo album, il numero 13.

    Il suo precedente disco ,“MDNA”, risale al 2012 e ha venduto oltre 2 milioni di copie (un ottimo risultato per i nostri giorni, anche se infinitesimamente minuscolo rispetto alle vendite dei suoi dischi precedenti) e ha prodotto le hits “Give Me All Your Luvin'” (unico brano ad essere entrato nella top 10 USA, raggiungendo il #10 e andato molto bene anche in Italia, dove ha venduto oltre 30,000 copie) e “Girl Gone Wild” , andata bene soprattutto qui da noi (oltre 30,000 copie vendute). Il disco è stato sostenuto dal “MDNA Tour”, che ancora una volta ha ottenuto un successo incredibile di pubblico.

    E adesso è tornata con un nuovo album , “Rebel Heart” , che uscirà in ben 7 versioni (di cui 5 mondiali)!

    La prima apparazione l’ha fatta ai Grammy Awards 2015 e successivamente ai Brit Awards 2015 cantando in entrambi i casi “Living for Love” , per lanciare ufficialmente il singolo, e poi è volata nel nostro Paese.

    Per l’occasione si è riservata una vetrina speciale a “Che Tempo Che Fa” , dove Fabio Fazio l’ha intervistata per oltre 40 minuti e dove la Regina del Pop ha presentato due nuovissimi brani in esclusiva mondiale , “Devil Pray” e “Ghosttown”, la quale è il nuovo estratto dall’album dopo “Living for Love” (che non ha brillato nelle classifiche mondiali, forse anche per colpa dei numerosi leaks). La trasmissione ha incollato alla tv 4.088.000 d’italiani per il 14.19% di share, ottimi ascolti!

    Il disco , intanto, sta raggranellando un altissimo numero di ottime recensioni , le più alte dai suoi dischi più rinnomati come “Ray of Light”  (1998), “Music” (2000) e “Confessions on a Dancefloor” (2005) grazie ad un ritorno ad un sound più maturo , con testi e concept altrettanto profondi e di rilievo.

    L’artista ha inoltre annunciato il suo “Rebel Heart Tour” , che la porterà in Europa e in Nord America per 35 date e in Italia verrà il 21 Novembre a Torino.

    Detto tutto ciò , qui sotto vi posto l’intervista e le esibizioni di Madge a “Che Tempo Che Fa” (che ha parlato in lungo e largo di LIBERTA’, PROVOCAZIONI, RIBELLIONE, ARTE e SESSO) e le tracklist dettagliate del suo nuovo capitolo discografico , un’era decisamente più “profonda” della precedente , più concettuale e totalmente ispirata alle donne più forti della storia, ai suoi miti, prima fra tutti la pittrice Frida Kahlo.

    http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-8ca149ea-9394-4f37-8c44-3be3a1f19ab2.html?iframe

    Track listing

    Rebel Heart – Standard edition
    No. Title Writer(s) Producer(s) Length
    1. “Living for Love”
    • Madonna
    • Thomas Wesley Pentz
    • Maureen McDonald
    • Toby Gad
    • Ariel Rechtshaid
    • Uzoechi Emenike
    • Madonna
    • Diplo
    3:38
    2. “Devil Pray”
    • Madonna
    • Tim Bergling
    • Carl Falk
    • Rami Yacoub
    • Savan Kotecha
    • Madonna
    • Avicii
    • Blood Diamonds
    • Dahi
    • Falk
    4:05
    3. “Ghosttown”
    • Madonna
    • Jason Evigan
    • Sean Douglas
    • Evan Bogart
    • Madonna
    • Billboard
    4:08
    4. “Unapologetic Bitch”
    • Madonna
    • Pentz
    • Rechtshaid
    • McDonald
    • Gad
    • Madonna
    • Diplo
    3:50
    5. “Illuminati”
    • Madonna
    • Gad
    • McDonald
    • Larry Griffin Jr.
    • Mike Dean
    • Madonna
    • Kanye West
    • Dean
    • Charlie Heat
    3:43
    6. “Bitch I’m Madonna” (featuring Nicki Minaj)
    • Madonna
    • Pentz
    • Rechtshaid
    • McDonald
    • Gad
    • Madonna
    • Diplo
    • Sophie
    3:47
    7. “Hold Tight”
    • Madonna
    • Pentz
    • Gad
    • McDonald
    • Emenike
    3:37
    8. “Joan of Arc”
    • Madonna
    • Gad
    • McDonald
    • Griffin Jr.
    4:01
    9. “Iconic” (featuring Chance the Rapper and Mike Tyson)
    • Madonna
    • Gad
    • McDonald
    • Griffin Jr.
    • Chancelor Bennett
    • Dacoury Natche
    • Michael Tucker
    4:33
    10. “HeartBreakCity”
    • Madonna
    • Bergling
    • Tobias Jimson
    • Arash Pournouri
    • Paloma Stoecker
    3:33
    11. “Body Shop”
    • Madonna
    • Gad
    • McDonald
    • Griffin Jr.
    • Natche
    • Tucker
    3:39
    12. “Holy Water”
    • Madonna
    • Martin Kierszenbaum
    • Natalia Cappuccini
    • Dean
    4:09
    13. “Inside Out”
    • Madonna
    • Evigan
    • Dean
    4:23
    14. “Wash All Over Me”
    • Madonna
    • Bergling
    • Dean
    • Pournouri
    • Magnus Lidehäll
    4:00
    Total length:
    55:06

     



     T’ASK – Informazione Spiccia ! IL TiGgì SOCIAL COMIC DEL WEB!

    T'ASK LOGO

     PER NON PERDERTI LE PUNTATE GLI AGGIORNAMENTI:

    Yours,

    Ginger.

    Advertisements
     
  • gingerpresident 6:27 am on January 23, 2015 Permalink | Reply
    Tags: , , , ALTERNATIVE POP, , APPS, ARCA, ART, , , , , BJORK BIOPHILIA, BJORK VULNICURA, BJORK VULNICURA SONGS, BJORK VULNICURA STREAMING, , , , , , , , , , , , , , , , HAXAN CLOAK, HOMOGENIC, , , , , , , , , , , , NUOVE USCITE DISCOGRAFICHE, , , , , , , , , , , STRINGS, , TECH, , , , VESPERTINE, VULNICURA,   

    BJORK : ASCOLTA IL NUOVO ALBUM “VULNICURA” 

     

    Con una mossa alla Beyoncè , ecco che anche Bjork pubblica quasi a sorpresa il suo nuovo album , il nono della sua carriera, “Vulnicura”.

    “Vulnicura” è l’atteso nuovo capitolo di Björk, dopo l’interessante e super innovativo “Biophilia” del 2011, che esce due mesi prima del previsto (Marzo 2015) a causa di un leak che l’aveva messo giù completamente a disposizione su internet (cosa che sta capitando sempre più di sovente).

    Il progetto è prodotto da Bjork, Arca and the Haxan Cloak ed è stato confermato dalla cantante islandese come un ritorno alle origini, quelle del suo album più celebre (probabilmente) “Homogenic” , con qualche riferimento di sound anche a “Vespertine” (2001).

    Il disco consta di 9 tracce, molto lunghe, e Metacritic le ha già dato un ottimo 83/100 , descrivendo l’album fra i suoi migliori, sia come sound che come lyrics, tra le sue più sentite e importanti.

    ASCOLTA IL DISCO QUI. Cosa ne pensate? Ditemelo con un commento 😀

    Track listing

    Tutte le canzoni sono composte da Björk, tranne dove annotato. 

    No. Title Length
    1. “Stonemilker” 6:49
    2. “Lionsong” (Arca) 6:08
    3. “History of Touches” (Arca) 3:00
    4. “Black Lake” (Arca) 10:08
    5. “Family” (Arca· Haxan Cloak) 8:02
    6. “Notget” (Arca) 6:26
    7. “Atom Dance” (featuring Antony Hegarty) (Arca) 8:09
    8. “Mouth Mantra” (Arca· Oddný Eir Ævarsdóttir) 6:09
    9. “Quicksand” (Spaces) 3:45
    Total length:
    58:36

    T’ASK – Informazione Spiccia ! IL PRIMO TG SOCIAL COMIC DEL WEB!

    T'ASK LOGO

     PER NON PERDERTI LE PUNTATE GLI AGGIORNAMENTI:

    Yours,

    Ginger.

     

     

     
  • gingerpresident 5:53 pm on August 29, 2014 Permalink | Reply
    Tags: , 70S STYLE, , 80S STYLE, , 90s STYLE, ACCESSORI, , , , ART, , , B/W PHOTOGRAPHY, , , , CANON, , CAPPELLI, CASTANO, , , DENIEM, , , , , , FOTOGRAFIA BIANCO NERO, , , , , HAIRSTYLE, INTERPRETAZIONE, , JUNGLE, JUNGLE STYLE, KRISTINA GI, KRISTINA GI PHOTOGRAPHY, , , MAKEUPWITHMANU, , MANUELA GRAVINA MUA, MASCHI, , , , , MOOD, , MUA, PELLICOLA, , PHOTOGRAPHER, , , POST TEEN, , , SCATTARE, , SMANICATO, , STYLING, , , TAGLI CORTI, TAGLI CORTI UOMO, TEENAGER, , , , , TWINK BOYS   

    Photo Session : FROM 70s TO 90s , SCATTI D’ISPIRAZIONE A QUESTI 30 ANNI DI MODA 

    Per questo servizio fotografico che andrò ad illustrarvi, io la fotografa Kristina Gì e la MUA Manuela Gravina (Torino) , abbiamo scelto un arco di 30 anni di moda , dagli anni ’70 agli anni ’90, e ci siamo ispirati ad essi per quanto riguarda styling, filtri fotografici e un po’ tutta la produzione degli scatti.

    Chiaramente è un’ispirazione , quindi non sono foto esattamente 70s/80s/90s ma è proprio ciò che ci interessava proporre, una cosa personale che intingesse da questi anni con lo sguardo attuale.

    Pensate alle varie decadi e alle foto proposte come pezzi di storie a sé stanti. Pensate a me che interpreto gli scatti sempre come un personaggio diverso , perché alla fine è quello che si fa ogni volta che s’interpreta un mood, uno stile, una decade e un tipo di messaggio diverso. Nel post non ci sono proprio tutte le foto, le altre le troverete pubblicate sul mio profilo ufficiale di FACEBOOK (GINGER PRESIDENT) (clicca sul link per aprire).

    Per gli anni ’70 abbiamo scelto un look pantalone super zampa, maglietta iper color-allucinogena, occhiale big, cappello simil d’epoca e le Clarks. La solarità e la libertà sprigionati da quegli anni è stata qui immortalata come distensione e relax di un turista che si dedica una giornata alla scoperta di fiori, profumi e incanti della natura.


     70s


    70s style men 70s style men 70s style men 70s style men 70s style men 70s style men 70s style men 70s style men 70s style men  70s style men 70s style men 70s style men 70s style men 70s style men 70s style men 70s style men 70s style men 70s style men 70s style men 70s style men 70s style men

    SCATTI SU FACEBOOK:

    1

    Per gli anni ’80 ci siamo spostati totalmente su un altro binario. Anni frenetici, di boom economici, di grandi cambiamenti musicali, televisivi , sociali…le prime scoperte tecnologiche che poi, anni dopo, rivoluzioneranno totalmente la vita sociale. E io non posso che pensare al ROCK , e in particolare al Glam Rock e a tutta un’area più decadente della vita, che trovo più affascinante da rappresentare.

    Leggings a motivo geometrico, t shirt extralarge degli Aerosmith, collane , anelli e bracciali, capelli sparati , Clarks (ci stavano comunque, via) , in alcuni scatti uno smanicato che riprende un motivo vagamente militare (stra 80s, pensate a tutta la famiglia Jackson, Michael-Janet ecc). Nella seconda parte degli scatti invece una canotta “Chris crossed” (portata al contrario) , croce pendente (Madonna li portò in auge nel periodo “Like a Virgin”) e stessi leggings.

    Qui pensate ad un’anima profonda che si perde e si ritrova nella musica e nel ciondolare in giro. La droga che stronca una vita (come nella foto primissimo piano della mia faccia e del pendente DOPE, appunto, droga- CHE TROVATE NEGLI SCATTI SU FACEBOOK) , mordere la croce come simbolo provocatorio anti pregiudizi clericali e via scorrendo su questo binario anti conformistico totale. Leggera matita nera sporca,  un po’ alla Alice Cooper, come suggerisce la MUA.


    80s


    80s style 80s style 80s style  80s style 80s style 80s style 80s style 80s style 80s style 80s style

    SCATTI SU FACEBOOK:

    1

    2

    3

    Per gli anni ’90, invece, abbiamo selezionato gli elementi più significativi : cappellino, canotta con fantasia colorata, DENIM (l’esplosione in quegli anni!) , la vita alta imperante e applicazioni divertenti alle tasche. Scarpa da ginnastica fino alla caviglia, multicolor, dato che gli anni 90 erano un periodo molto sportivo, anche fra le popstars.

    Qui pensate ad un post teenager che va in giro col suo walkman e osserva i colori e la vita scorrergli accanto, un po’ come la frontwoman dei Cranberries nel bellissimo video di “Just My Imagination”, che da li a poco andrebbe a far due tiri di calcio e a pallavolo ad un parco vicino.


    90S


    90s style 90s style  90s style 90s style 90s style 90s style  90s style 90s style 90s style  90s style

    SCATTI SU FACEBOOK:

    1

    2

    3

    4

    5

    Negli extra shots, chiamati così perché non previsti ma sgorgati spontaneamente, interpreto una specie di Re della Giungla catapultato fuori dagli anni ’80, con questo pelo attorcigliato al collo che potrebbe essere una piccola preda simbolo del potere acquistato.


    EXTRA SHOTS


    hot boys hot boys hot boys hot boys professional photos

     Al prossimo servizio, XoXo.

    • Kristina Gì Photography

    http://www.kristinagi.com

    http://www.facebook.com/kristinagiphotography

    • Manuela Gravina MUA

    http://www.facebook.com/manuelagravinamakeupartist


    Conosci #MrAUBERGINE ? NO? Ascolta le sue INUSUALI , divertenti e nevrotiche videolezioni d’inglese…e fatti due risate!

     

     
     
     
     PER NON PERDERTI I VIDEO DEGLI IbridiAtipicI E GLI AGGIORNAMENTI:

    Yours,

    Ginger ♥

     
  • gingerpresident 4:58 am on March 16, 2014 Permalink | Reply
    Tags: , ART, , ARTE LADY GAGA, ARTE VS LADY GAGA, , AUSTIN, , DO WHAT U WANT, , , LADY GAGA 2014 PICS, LADY GAGA ART, , , LADY GAGA ARTPOP FAN ART, LADY GAGA ARTPOP PROMO, , , LADY GAGA DISCOGRAPHY, LADY GAGA JUST DANCE, LADY GAGA SXSW FESTIVAL, , , , LUCIO FONTANA, PAWS UP, PERSONAGGIO, , , , PROMO, SPEECH, STEFANI GERMANOTTA, TELA SQUARCIATA, TELA SQUARCIATA LUCIO FONTANA, , , VENUS   

    THE TRUTH ABOUT POP [N.3] : LA VERITA’ DIETRO IL CONCETTO DI “ARTPOP” DI LADY GAGA (CHE SI è FATTA VOMITARE ADDOSSO IN UN CONCERTO) 

    the-truth-about-love

     

    In “THE TRUTH ABOUT POP” uno sguardo CRUDO attraverso le novità più fresche del pop world più di rilievo. Nuovi video che fanno discutere, testi di canzoni dubbi, successi inspiegabili ed insuccessi inspiegabili, flop annunciati e flop veritieri e flop che non dovrebbero essere flop. La colonna dove esprimerò, SENZA CENSURA, il mio punto di vista.

     

    Lady Gaga può piacere o non piacere , ma è sicuramente la più grande popstar ( nuova leva ) dell’ultima decade.

    Ha debuttato nel 2008 con un brano dance dal gustro retrò , “Just Dance” , e un album in linea con quel brano , “The Fame” , e ( assieme alla sua ristampa “The Fame Monster” – 8 brani in più -) ha venduto oltre 15 milioni di copie nel mondo. Già da allora tutti avevamo capito che eravamo di fronte ad una nuova popstar che avrebbe lasciato il segno. E non si parla di un segno lasciato dal “solo” numero di dischi venduti , ma dall’ “Aura” ( tra l’altro titolo di uno dei suoi ultimi brani ) che le sta attorno , da tutto il suo background. Abiti, modo di parlare, testi e modo di scrivere, sound, produzione , lotta per i diritti umani. Tutto.

    Nel Novembre 2013 , dopo oltre due anni dal secondo disco ( “Born This Way” , oltre 6.5 milioni di copie vendute ) , esce “ARTPOP” , probabilmente l’album più atteso e chiacchierato del 2013. Il FATTACCIO – GAGA.

    LADYGAGA-ARTPOP

    Il disco nasce e arriva già pieno di pregiudizi . Una cantante del suo calibro e del suo estro , della sua peculiarità , “che cosa potrà mai ancora inventarsi?”. Sin da subito i critici e molti ex ammiratori della cantante hanno iniziato a chiedersi se non stesse perdendo colpi ( parte del Born this Way Ball tour è stata cancellata per problemi fisici in seguito a un infortunio  e la stessa uscita di ARTPOP è slittata di qualche mese , sempre per problemi vari) . Essi si sono anche chiesti se questo titolo autocelebrativo e autoreferente “ARTPOP” ( gioco di parole con POP ART ) non fosse una sfida un po’ troppo rischiosa per un’artista che , dopo tutto, è nell’Olimpo della pop music da “soli” 5 anni. Per altri , invece, le domande sono state affermazioni : “Lady Gaga chi si crede di essere?” – “Lady Gaga fa canzonette e pretende di fare ARTE?”.

    Insomma , “ARTPOP” ha portato con sé un mare di polemiche che certo non sono terminate alla sua uscita. Il disco arriva comunque al #1 nei principali market mondiali ( UK, USA ecc ) e in 4 mesi dalla sua uscita ha comunque superato le 2,3 milioni di copie vendute ( che sono un GRAN NUMERO per la discografia moderna ) ; ma per le principali testate e la gente che la seguiva o gli haters il disco è stato comunque etichettato come  FLOP.

    Senza andare ad addentrarsi nell’analisi delle sue vendite discografiche, dei singoli e di cazzi e mazzi , parliamo di “ARTPOP” e di cosa , veramente, Lady Gaga volesse dirci con questo disco.

    La selezione di pezzi scelti per la sua composizione è decisamente audace , variegata , dal sound millimetricamente curato e con testi degni di questo nome , ma la promozione è stata alquanto una merda. Il fatto di aver avuto numerosi problemi ( anche ) in questo frangente di certo non ha aiutato le polemiche continue sulla fattura e il tema centrale dell’album , e soprattutto sul valore di questo neologismo Gaghiano ( ARTPOP , appunto ). Gaga, vero nome Stefani Germanotta, tanto per annoverarne un paio, ha annunciato video che non si sono mai visti de striscio ( “Venus” , “Do What U Want” … ALMENO…Entrambi saltati ) e al recentissimo “SXSW Festival” ad Austin SI è anche FATTA VOMITARE ADDOSSO in una performance art , cosi definita da lei (sia in tono serio che , più tardi, autoironico). I video saltano perché l’etichetta discografica dà troppo poco tempo per la loro realizzazione e Gaga non intende forzare la sua creatività e preferisce annullarli e si fa vomitare addosso perché ogni atto spontaneo o di pura ribellione è da applaudire e da ricercare ; nella fattispecie il vomito è un vomitare rabbia , sentimenti contrastanti ,  libertà.

    Questa è Lady Gaga. Una perfezionista un po’ fatta che preferisce vendere meno copie non realizzando videoclip ( che si sa quanto alzino le vendite dei singoli e dei dischi ) e che , invece, nei Festival si scatena come una pazza scatenata , sporca di vomito semi-glitter di protesta contro l’ INDUSTRIA POP MUSIC , e chiede alla gente di fare meno foto/meno video coi propri cellulari e di godersi di più il momento , che quando saranno morti a nessuno importerà di cos’hanno twittato , ma cosa ricorderanno , l’emozione della musica e di un evento a cui hanno partecipato , le persone che hanno amato o che hanno avuto al loro fianco in quel momento.

    “ARTPOP” , come recita la title track , “could mean anything” potrebbe non essere nulla nella mente di chi non ha una sua idea di arte personale e non ricavata dal sapere comune , una propria personalità o , semplicemente, le facoltà per apprezzare un atto libero ed anche anti-democratico ; ma più di tutti è la celebrazione della creatività intesa essa stessa come “ARTE” , a prescindere dal fatto che il risultato sia percepito come artistico o cagata epica.

    “ARTPOP” (il concetto , più che l’album in sè ) è la versione musicale della famigerata “tela squarciata” di Lucio Fontana : chi và al di là dello squarcio fisico sulla tela arriva a pensare a tutto quello che ci può/potrebbe essere alla base del concetto che ha spinto l’artista a consegnare un quadro del genere e definirlo ARTE . Nello stesso modo l’ascoltatore di Lady Gaga , non solo delle sue canzoni ma anche dei suoi speech pubblici nelle interviste o fra un pezzo e l’altro nei suoi concerti , prende questo set di 15 pezzi ( notevoli ) e li fa propri cercando di risalire alla loro vera essenza.

    Chi vuole farlo può sicuramente cogliere il fascino di questo squarcio nella pop music , chi non è ben disposto continuerà ad osservare Lady Gaga e la sua ARTPOP come un macellaio osserva un obeso drogato di anfetamine che gli punta una pistola in faccia e pretende tutti gli affettati del suo negozio.

    Io sono tra i fan degli squarci della vita , dei momenti di rottura, delle cesure , dei tentativi di uscire dal classico e osare. Che sia atto di “personaggio inventato” , atto completamente spontaneo , arte del niente o una vomitata metaforica , il plauso per me va allo spirito di creazione e allo sforzo d’individualità , in un mondo dove è invece la POP ART , delle figure in serie e del copiarsi a vicenda , a regnare indisturbata.

    PS: SAPPIATE CHE IL 22 MARZO USCIRA’ IL SUO NUOVO , ATTESISSIMO, VIDEOCLIP. FINALMENTE.

    Ora datemi la vostra opinione

    —————————————————————————————————————————-
    STA PER DEBUTTARE UN NUOVO PROGRAMMA SUL WEB …
    T'ASK LOGO
     PER NON PERDERTI LA PRIMA PUNTATA E GLI AGGIORNAMENTI:

    Yours,

    Ginger ❤

     
     
  • gingerpresident 2:46 am on October 8, 2013 Permalink | Reply
    Tags: , ART, , ARTPOP COVER, BIRTH, , BOTTICELLI, , FIERCE ALBUM COVERS, , , , , LADY GAGA ALBUM COVERS, , , , , , SONDAGGI LADY GAGA   

    LADY GAGA SVELA LA COVER DEL SUO NUOVO ALBUM “ARTPOP” 

    LADY GAGA : ARTPOP

    LADYGAGA-ARTPOP

    C’è chi la definisce sempre più pazza, eccentrica , ricercata , ai limiti dell’esser creduta totalmente costruita ( o semplicemente solo geniale) , fin troppo megalomane , piena di sé e tanti altri aggettivi di questo tipo, ma una cosa è sicura : ha un suo perché. Lady Gaga presenta al pubblico l’album cover del suo terzo full lp “Artpop” (quarto se consideriamo l’EP “The Fame Monster” ) , attesissimo album che uscirà l’11 novembre in tutto il mondo , anticipato dal singolo “Applause ” che , nonostante abbia risentito di critiche per esser stato paragonato in tutto e per tutto al più fortunato “Roar” di Katy Perry , è ben lontano dall’essere un flop infatti ha venduto circa 2 milioni di copie in 2 mesi , che è comunque un buonissimo risultato. BTpRv_mCcAA9WOQ

    Il prossimo estratto dall’album , anch’esso molto atteso , dovrebbe essere “Aura”  e l’official lyric video finirà su Vevo proprio oggi , 8 ottobre.

    BTwoFkSCMAAdsOn

    Tornando alla cover di Artpop sono più che mai disseminate in modo più che chiaro le sue citazioni , sia di un passato glorioso dell’arte che prendendo spunto direttamente da sé stessa. In una tappezzeria del più famoso quadro di Botticelli , dai meravigliosi colori  quasi in technicolor , in una stella irregolare apparte la scritta in fucsia , prepotente, della cantante e poi lei , in centro copertina, con le gambe spalancate , in una posizione che ricorda moltissimo la “nascita di una nuova razza” (che la cantante aveva presentato col singolo “Born this Way”  tratto dall’omonimo disco) che sta a significare anche qui la nascita di un nuovo progetto , una nuova era , più che mai divertente e provocante , suggerita dalla scelta di questo blu che sembra in puro stile casinò.

    BVOy0ADCMAAznFf

    Gaga l’ha descritta come la sua album cover preferita ed effettivamente non posso che essere d’accordo con lei , e mi fa decisamente incuriosire ancora di più sul contenuto del disco , la quale tracklisting sara’ FINALMENTE pubblicata entro questi giorni. 

    LADYGAGAVMAS2013

    Che ne pensate? Rispondete al sondaggio.

    ————————————————————————————————————————————————-
    NON PERDETEVI LA DIVERTENTE WEB COMEDY  “PALAZZO NUOVO 10124″ !
    20190_4922513271559_1626995429_n
    PER CONOSCERE DI PIU AL PROPOSITO,ECCOVI I SITI:   

    http://www.facebook.com/PalazzoNuovo10124 http://www.youtube.com/user/PalazzoNuovo10124 http://twitter.com/#!/PN10124

    E,SE SI VA,AGGIUNGETEMI SU FB! / ADD ME ON MY FACEBOOK PUBLIC PAGE: http://www.facebook.com/pages/GINGER-PRESIDENT/328170316205
    Yours,
    Ginger ❤
     
  • gingerpresident 3:22 pm on August 19, 2013 Permalink | Reply
    Tags: , APPLAUSE VIDEO, ART, , , , , , , FESTE A MILANOP, , LADY GAGA APPLAUSE OFFICIAL VIDEO, LADY GAGA APPLAUSE PICS, , LADY GAGA APPLAUSE VIDEO STILLS, , , LADY GAGA è TORNATA, , LADY GAGA COMEBACK, , LADY GAGA NEW MUSIC, , , , , , NUOVO ALBUM DI LADY GAGA, NUOVO VIDEO DI LADY GAGA, , PARTY ALTERNATIVI, , PARTY POMERIDIANO SPRAY, , PROSSIME DATE DELLO SPRAY, PROSSIME DATE EVENTO SPRAY, SPRAY 14 SETTEMBRE, , SPRAY LADY GAGA, SPRAY LADY GAGA TRIBUTE, , , SPRAY'S BACK,   

    EXCLUSIVE: IL NUOVO VIDEO DI LADY GAGA “APPLAUSE”. DITE LA VOSTRA! 

    Non riesco a ricordare un ritorno cosi chiacchierato , pieno di maldicenze ma anche di grande attesa e contentezza e di carne sul fuoco.

    lady-gaga-applause-video-screensaver

    lady-gaga-appaluse-video-top-hat

    Probabilmente questo è anche perché nell’era di Twitter le star stesse sono messe a nudo con i propri profili e i piccoli/grandi screzi con le altre stars (in questo giorni c’è un alterco molto pesante che sta conquistando Twitter fra i due ex amici il blogger Perez Hilton e appunto Lady Gaga) e in questo caso la fama può essere un grande vantaggio o anche uno svantaggio se vengono lette  o riportate cose che possono dare da pensare all’opinione pubblica.

    lady-gaga-applause-video-btw-throwback

    Lady_Gaga_Applause_music_video

    Ad ogni modo il nuovo video di Lady Gaga, a quasi due anni di distanza dal suo ultimo (grandioso) videoclip “Marry The Night” è arrivato , anticipa il suo terzo album di studio (quarto se contiamo l’EP “The Fame Monster”) “ARTPOP” e il video promette già grandi cose , il suo concept inizia già a venire a galla.

    lady-gaga-applause-video-dance-routine

    lady-gaga-applause-video-natural-look

    Voi cosa ne pensate?

    Qui sotto il video e ancora più giù il sondaggio per votare. Se volete dire di più, commentate!

    lady-gaga-applause-video-still_1_1

    lady-gaga-applause-video-square-w352

    Personalmente trovo il video molto ricco e, seppure non sia della maxi lunghezza di tutti i suoi video precedenti , riesce comunque ad offrire una forte gamma di citazioni e rappresentazioni della sua nuova provocazione , quella che fa coincidere arte e pop , in uno scambio equo di influenze e di darsi e regalarsi a vicenda , ovviamente in un modo metaforico che a volte tenta l’applicazione.

    Il pezzo non è uno dei suoi migliori brani , né probabilmente sarà uno dei migliori nel nuovo disco, ma la scelta come singolo di lancio, per giunta in estate, la trovo comunque adatta e ben pensata , adatta all’introduzione di un capitolo cosi “delicato” come è sicuro che sarà ARTPOP.

    ————————————————————————————————————————————————

    14 SETTEMBRE 2013 il party pomeridiano Milanese SPRAY festeggia il suo ritorno dopo 5 mesi assieme al ritorno di una delle dive più importanti e rilevanti del pianeta, Lady Gaga.

    lady-gaga-applause

    “SPRAY’ S BACK :APPLAUSE! “ Non mancate , per ballare e festeggiare con noi nell’unico pomeriggio dance alternativo dove , oltre alla pop e dance music, troverete anche rock , metal , industrial , rave e dubstep.

    Qui l’evento su FACEBOOK https://www.facebook.com/events/593140214069715/?fref=ts che potete condividere coi vostri amici.

    Ps: NO OMOPHOBIA.

     
  • gingerpresident 9:30 pm on April 2, 2013 Permalink | Reply
    Tags: , ANDREA SEMENZATO PICS, ART, , , , , , GAY BOYS, , , , , , , , , ,   

    NEW PIC.

     
  • gingerpresident 8:07 pm on January 24, 2013 Permalink | Reply
    Tags: 68, , , , , , ART, , b/n pics, b/n shoots, , blasfemy, blonde man, blonde models, , causa, church, cigarette pics, color pics, , concept, controversial, controversial model, , , , , , gangster, , , , , genere, , , , , green eyes, , idea, inspiration, interessante, irriverenza, ispirazione, , leggins, , lucia mondini, lucia mondini photography, marijuana, , , modern retrò clothes, , , , politics, , , , , , reportage, retrò clothes, , , , , , tema, , , , , , vintage clothes, vintage punk clothes, vintage punk pics, vision   

    PHOTO SET: VINTAGE PUNK -Spirito di libertà,riflessione,gioco ed irriverenza contro la ristrettezza della moda,dei generi,della mente 

    Io sono sempre stato un sovversivo, ma non del tipo che molti pensano.

    Non faccio uso di droghe, non utilizzo né istigo alla cocaina e non favorisco nemmeno la causa contro la legalizzazione della marijuana o di altre sostanze stupefacenti, ma sono sempre stato incline ad essere visto come una specie di punk, sia per la mia idea di look senza limiti che per la mia idea radicata di libertà mentale, fisica e soprattutto nella moda.

    L’idea del servizio fotografico parte da alcuni capi d’abbigliamento vintage e retro ,o solo ispirati al taglio di anni fa, che possono essere collegati all’ideologia e alla “filosofia” punk, e vuole focalizzare la sua attenzione soprattutto sul concept che ne sta alla base, ossia quelle grandi idee esplose dal ’68 in poi (tanto per chiarire il periodo d’ispirazione) , che puntano alla LIBERTA’ D’ESPRESSIONE come tema fulcro.

    Un tema trito e ritrito, chiaramente, ma non per questo meno interessante perché MAI SUPERATO. Anche le canzoni d’amore sono classiche,  qualcosa che chiunque canti e produca musica ne ha scritta e cantata almeno una, ma non per questo sono tutte da buttar via o da non riproporre, se lo si fa in modo nuovo, interessante e sempre con un nuovo sguardo.

    Con la dolce, simpatica e molto professionale Lucia Mondini, fotografa di Cuneo, abbiamo cosi creato questo “libro fotografico” che vuole comunicare soprattutto ,come dal titolo del mio reportage, l’ irriverenza contro la ristrettezza della moda, dei generi, della mente.

    Irriverenza è la componente più punk di me, ciò che potrebbe definirmi come tale anche senza ascoltare i Sex Pistols o gruppi che negli anni si son ispirati a loro (anche se è un tipo di musica che ascolto, effettivamente), senza che fumi l’oppio o senza che faccia sesso nei prati cer celebrare l’amore libero come gli hippies o senza suonare una chitarra per parlare di politica e di rivolte studentesche.

    Si parla di ciò che sta alla “core base” del pensiero punk, non tanto per quanto riguarda i suoi gruppi musicali mito-d’eccellenza, che comunque ammiro.

    Io agisco parlando più o meno delle stesse cose di cui parlavano loro, portando anche quell’ideale di sovvertimento dell’idea di maschio / femmina classico, di moda attuale o retrò. Parlo di sesso e di cose frivole con la stessa intensità di cui potrei parlare di filosofia, eutanasia, del governo Monti, di Spread, di infibulazione o di cos’ altro possa interessarmi sul momento o possa essere, a tutti fatti, un argomento di cronaca.

    Questo photoshoot è un “calcio in faccia” a chi vede la fotografia in un solo senso, Black & White o solo a colori o solo fatta per celebrare il corpo femminile o , anche peggio, che privilegia solo ed esclusivamente il corpo maschile nella sua dimensione più fisicata, che non è che UN SOLO ASPETTO di come un ragazzo può essere. Non è una critica a chi è fisicato, ognuno sceglie che forma dare al proprio corpo (anche se molti sono e rimangono magri, come me) ma l’occhio della macchina fotografica dovrebbe anche interessarsi alla magia che altri corpi sprigionano.

    L’insieme di set sarà invece una tenera carezza per chi, come me, ama la commistione di generi e il poter sentire un elemento inanimato “parlare”; trarre da una fotografia delle ispirazioni, delle idee e ,spero tanto, magari anche una riflessione che porti ad una voglia “matta” di provare ad essere ciò che si è, a prescindere dalla quantità di sguardi di sufficienza che riceverete, perché questo è sicuro.

    Non spingo nessuno a vestire come me, parlare come me o altro, vorrei solo che la gente fosse più sincera e spontanea e spero che queste foto possano parlare a coloro che hanno bisogno di una spinta, di credere che la loro diversità non sia uno svantaggio ma bensì un modo in più per lasciare un’impronta in questo mondo.

    Tutto questo vuole anche essere moda, chiaramente, tramite veri capi vintage o outfits che a nostro giudizio si sposavano bene col resto, con la visione, la follia controllata e consapevole anche se sempre spontanea.

    Non tutta la razionalità è controllo e non tutto il controllo è razionalità.

    Vi lascio ai quattro atti di questo servizio, buona visione e buona lettura.

    PRIMO ATTO: PSYCHEDELIA THROUGH NATURE

    Colore: ARANCIONE. Cardigan pelo, Cravatta fantasia arancio su base marrone scuro, leggins vintage extralarge, calzino fantasia b/w a rombi, scarpa vintage Hollywood.

    Il primo atto è quello più psichedelico, che unisce appunto la filosofia punk (un po’ anche in alcune parti del look) alla mia, ed ogni foto rappresenta , metaforicamente, un elemento di quella filosofia e dell’idea in sé di poter fare cosa si sente proprio, in completa armonia con la natura ed il mondo circostante.

    IMG_0973 IMG_0965 IMG_10166

    PER COMMENTARE LA PIC: http://www.facebook.com/photo.php?fbid=4830195869561&set=t.1136523349&type=3&theater

    IMG_1007 IMG_1000 IMG_0991

    IMG_1005

    Una libertà psichedelica non potrebbe che prendere in esame anche uno dei simboli più inconfondibili ed innegabili del movimento, ossia l’utilizzo dello spinello come fonte d’ispirazione e di liberazione dal dolore, dal peso della vita e delle responsabilità morali/etiche imposte dallo stato. Qui, come in un “trip” di acidi, ovviamente tutto metaforico , colgo l’occasione per ripeterlo e sottolinearlo, il corpo è come l’esigenza della mente, non vuole più sottostare ad un controllo razionale che, invece, sa solo di dolore e insanità.

    IMG_0980 IMG_0981 IMG_0986

    PER COMMENTARE LA PIC: http://www.facebook.com/photo.php?fbid=4922928307814&set=a.1544414087070.71862.1136523349&type=1&theater

    IMG_0976

    IMG_0978

    IMG_1027 IMG_1030  IMG_1029

    SECONDO ATTO: DARKNESS, SMOKE and MUSIC

    Colore: NERO. Chiodo vintage 80s, sciarpa nera lana, pantalone grigio vita alta, maglia “Brigitte Bardot” b/n righe orizzontali, scarponcino beige chiaro con interno di pelo, guanti sino al gomito, fantasia con colori base arancio e marrone.

    Il secondo atto è il più dark, più riflessivo ed anche più profondo. Uno sguardo più classico alla mia visione di punk del 21^ secolo, con il chiodo protagonista, la sigaretta porta-riflessioni e un catologo di pose più plastiche.

    Luci forti del giorno che contrastano con la gamma scura dei vestiti e molte foto in versione b/n, che più di ogni altri, in questo frammento del set intero, ci danno il senso di “vintage”, con tanto di riferimento al grunge/punk dei Nirvana, preso da una scritta su un muro del mio paese (che appoggio nonostante l’imbrattamento, essendo uno dei miei gruppi rock preferiti) e la chiesa come set, di chiara ispirazione sovversiva dati i temi trattati.

    10 9 8 11 12 IMG_1052bn IMG_1070bn 68 9 10 IMG_10633

    PER COMMENTARE LA PIC : http://www.facebook.com/photo.php?fbid=4807791189458&set=a.1544414087070.71862.1136523349&type=1&theater

    IMG_1052bn IMG_1036 IMG_1034 5bis 5 4 2

    TERZO ATTO: THE CARNIVAL OF MY RIGHTS

    Colore: FUCSIA. Giacca serpente fucsia shocking, jeans liscio vita alta bordeaux, camicia boscaiolo con bottoni a pressione fucsia scuro, calzino b/n fantasia rombi, scarpe artigianali in vera pelle indaco.

    Il terzo atto è quello più irriverente, carnevalesco, sovversivo e blasfemo che più incarna la ribellione del movimento punk e che rappresenta sicuramente una delle arterie della mia filosofia di vita personale, l’irriverenza ed il “giocare”, il colpire le istituzioni in cui, sostanzialmente, non credo per motivi precisi.

    Al di là della religione, l’istituzione della Chiesa è qualcosa che davvero trovo sempre più lontano dall’idea di comunione, rispetto, carità e vicinanza fra esseri umani. Una volta ero fiducioso nei confronti della Chiesa, come ogni bambino son cresciuto pensando che fosse il posto dove “si faceva il bene”.

    Fra storie di preti pedofili, offerte rubate, gente che si nasconde sotto la tonaca solo per fuggire alla vita e alle sue responsabilità o per avere uno stipendio e un vitalizio senza, sostanzialmente, lavorare e mille altre storie che hanno affollato giornali, telegiornali e cronache di ogni tipo la verità è venuta sempre più fuori e, dato che Lei si diverte a scagliarsi contro omosessuali ,in primis, o altre minoranze, io faccio altrettanto con le mie parole e la mia fotografia.

    Non si tratta di blasfemia, perché NON è NO alla religione, pur sempre un’ideologia ed una fede, ma bensì ad una struttura che non è cosa dice di essere e ,soprattutto, verso chi la segue pur sapendo che è cosi, falsa e neanche letteralmente basata sui principi del suo libro fondatore, La Bibbia.

    L’atteggiamento burlone, da saltimbanco, da giullare di corte, sottolineato da questo look “evidenziatore”, non fa altro che dar voce a questa forte, impattante ma assolutamente vera e (lasciatemelo dire) sempre più popolare idea tramite i giovani d’oggi e non solo.

    IMG_1096 IMG_1099 IMG_1100 IMG_1106 IMG_1104 IMG_1103 IMG_1117 IMG_1113 IMG_1141 IMG_1147 IMG_1144 IMG_1143

    QUARTO ed ULTIMO ATTO: BIRD OF FREEDOM AND SELF CONSCIENCE

    Colore: MISTO. Giacca vintage 80s light blue shocking, canotta bianca con frange, leggins maculato-savana, scaldamuscoli neri, scarponcino beige chiaro con interno pelo.

    Il quarto ed ultimo atto è quello più anticonformista ed irriverente, specialmente per la figura dell’  “uomo”, l’idea di genere e di cosa uomo e donna devono indossare per essere identificati come tale, di stereotipo.

    Il look s’ispira chiaramente agli anni 70 e al movimento glam ed è un set che mi è molto caro, dato che per oltre 4 anni ho indossato quotidianamente questo genere di vestiti (ora molto meno, anche se non mancano serate in cui mi butto molto più sul glam e comunque ne sarò sempre influenzato, in testa a tutti David Bowie come icona).

    Anche qui non istigo, stimolo né pretendo e voglio che qualcuno si vesta come me in questo atto o in quelli precedenti, ma semplicemente parlo di LIBERTA’ nel vestirsi come più si addice alla nostra personalità, a quel dato periodo, anche solo a quel dato giorno!

    Il carnevale era il giorno del sovvertimento del potere centrale, il giorno in cui tutto veniva visto al contrario, quindi anche i generi erano mischiati, non c’era il rispetto dei ruoli sociali e degli stereotipi classici, era l’anticamera dell’estasi bacchica, dionisiaca.

    Il mio mondo è un carnevale, non tanto per la varietà e i colori che porto come vessillo, ma proprio per il suo istinto di rivendicazione del potere che abbiamo di definire il nostro destino, parlare con il nostro corpo oltre che con la nostra mente.

    IMG_1150 IMG_1156 IMG_1155

    PER COMMENTARE LA PIC: http://www.facebook.com/photo.php?fbid=4841286986832&set=a.2797863102512.142463.1136523349&type=3&theater

    IMG_1152 IMG_1163 IMG_1169 IMG_1177 IMG_1189 IMG_1186 IMG_1185

    PER COMMENTARE LA PIC: http://www.facebook.com/photo.php?fbid=4857685156776&set=a.1544414087070.71862.1136523349&type=1&theater

    IMG_1191 IMG_1194 IMG_1200 IMG_11711 IMG_1207 IMG_1203

    Per seguire altri miei lavori, foto ecc:

    TWITTER: https://twitter.com/GingerPresident
    FLICKR: http://www.flickr.com/photos/gingerpresident/sets
    INSTAGRAM: GINGERWILDSUGARSEX
    YOUTUBE: https://www.youtube.com/user/GINGERbloodSUGARsex
    FACEBOOK:

    http://www.facebook.com/GINGER.PRESIDENT

    http://www.facebook.com/GINGERPRESIDENT

    Invece qui potrete trovare altri lavori di Lucia Mondini:

    http://www.luciamondini.com
    http://www.facebook.com/luciamondiniphotography

    ——————————————————————————————————————————
    NON PERDETEVI LA DIVERTENTE WEB COMEDY,NELLA QUALE RECITO E SCRIVO  “PALAZZO NUOVO 10124” !
    20190_4922513271559_1626995429_n
    PER CONOSCERE DI PIU AL PROPOSITO,ECCOVI I SITI:   

    http://www.facebook.com/PalazzoNuovo10124

    http://www.youtube.com/user/PalazzoNuovo10124

    http://twitter.com/#!/PN10124

    — E,SE SI VA,AGGIUNGETEMI SU FB! / ADD ME ON MY FACEBOOK PUBLIC PAGE:

    http://www.facebook.com/pages/GINGER-PRESIDENT/328170316205

    Yours,

    Ginger ❤

     
  • gingerpresident 11:28 pm on January 8, 2013 Permalink | Reply
    Tags: , , ART, BLACK AND WHITE PICS, , , CHARM, , , , , , , , , , , GINGER SN, ICE, INTENTIONS, , , , , STRENGHT, STRONG, TOWN   

    STRONG INTENTIONS.

    I just go,
    non tanto dove il cuore mi porta,
    ma più dove i miei occhi non possono smettere di guardare.

    Magnetismo, passione, pericolo…disastro.

    Può essere tutto fonte d’interesse,
    d’illuminazione,
    di volontà.

    Il mio motore non è niente in particolare,
    semplicemente la mia stessa forza che sta dietro a tutto,
    quella che spinge, semplicemente, ad andare.

    Strong Intentions.

     
  • gingerpresident 11:16 pm on January 8, 2013 Permalink | Reply
    Tags: , , , ART, , , CREEPERS, , , , , , , , , , GEOMETRY, , , , , , , , , , , , , SHOOT, SYMMETRY, WALK, ZARA KNIT   

    ORIGIN OF SYMMETRY.

    La simmetria delle scale, delle linea
    la mia camminata,precisa,come un percorso che sai di dover continuare ad affrontare.
    Dritta, precisa, continua.

    E poi la natura, il grande caos che sembra tale ma che invece non è altro che…
    SIMMETRIA.

    Si,l’origine della simmetria.

     
c
Compose new post
j
Next post/Next comment
k
Previous post/Previous comment
r
Reply
e
Edit
o
Show/Hide comments
t
Go to top
l
Go to login
h
Show/Hide help
shift + esc
Cancel
%d bloggers like this: