Tagged: DRAG Toggle Comment Threads | Keyboard Shortcuts

  • gingerpresident 2:59 am on May 12, 2014 Permalink | Reply
    Tags: , , , ANTI HOMOPHOBIA, ARAM MP3, ARMENIA EUROVISION 2014, , AUSTRIA EUROVISION 2014, CARL ESPEN, , , , , , , DRAG, , , , EMMELIE DE FOREST, EMMELIE DE FOREST EUROVISION 2014, EMMELIE DE FOREST ONLY TEARDROPS, EMMELIE DE FOREST RAINMAKER, , EUROVISION 2014, , , EUROVISION SONG CONTEST 2014, , , , , , , , GOVERNMENT, , , HUNGARY EUROVISION 2014, , ITALY EUROVISION 2014, , , , , , NORWAY EUROVISION 2014, , , , RACISM, , RISE LIKE A PHOENIX CONCHITA WURST WINS EUROVISION 2014, , , RUTH LORENZO, , SANNA NIELSEN 2014, SANNA NIELSEN 2014ù, SANNA NIELSEN EUROVISION 2014, SANNA NIELSEN UNDO, , , , SPAGNA EUROVISION 2014, THE COMMON LINNETS CALM AFTER THE STORM, THE NETHERLANDS EUROVISION 2014, TOLMACHEVY SISTERS, TOLMACHEVY SISTERS SHINE, , UCRAINA, , UKRAINE EUROVISION 2014   

    EUROVISION SONG CONTEST 2014 : VINCE “RISE LIKE A PHOENIX” DELLA DRAG CONCHITA WURST 

    La scorsa settimana si sono tenute le due semi finali (il 6 e 8 Maggio) dell’Eurovision Song Contest in Danimarca a Copenhagen , la capitale, che hanno poi condotto al grande show di Sabato 10 Maggio.

    La 59esima edizione della manifestazione canora più celebre d’Europa ha incoronato Wurst vincitrice per l’Austria , che non vinceva la competizione dal lontano 1966, e in Italia è andata in onda su Raidue ottenendo oltre 1,7 milioni di telespettatori per l’oltre 8% di share, più o meno in linea ai risultati ottenuti lo scorso anno.

    Il brano vincitore è la power ballad dai sapori 007 James Bond-iani “Rise Like a Phoenix” , perfettamente adatto alla voce e alla personalità curiosa e interessante della drag queen creata da Thomas Neuwirth ( il nome vero di Conchita) , particolarmente ed intelligentemente ricercata con capelli lunghi, ciglia finte , vestito meraviglioso e … BARBA.

    Un look e una trovata che hanno , da subito, mobilitato tutti i meme-makers e spopolano immagini di donne barbute, la stessa inviata austriaca al momento della consegna dei voti dell’Austria si è presentato in Eurovisione con la barba finta, in segno di sostegno a Conchita e alla causa LGBTQI.

    Un mix fra politica, messaggi di tollerenza e umanità e buona musica , perché “Rise Like a Phoenix” è gran musica classic pop , che son sicuro incomincerà a ruotare nelle radio di mezzo mondo e soprattutto sono quasi certo che andrà bene anche da noi in Italia.

    La vittoria di Conchita è uno schiaffo in faccia all’omofobia e razzismo di un paese come la Russia , e al suo ritorno economico grazie alle Olimpiadi invernale a Sochi , che è stato pesantemente fischiato nell’auditorium ad ogni presentazione e votazione delle sorelle gemelle che hanno gareggiato per lo Stato quest’anno.

    Una bellissima canzone  vincitrice che , però non è ovviamente stata il motivo per la quale Conchita ha sconfitto i rivali più temibili , ossia il duo olandese col bellissimo brano country rock “Calm After the Storm” e la svedese Sanna Nielsen con la sua bella ballad “Undo”. 

    Su YouTube il video è già una megahit , con oltre 9 milioni di visualizzazioni, però a discapito dell’ottima pubblicità e dell’apprezzamento del pezzo e della figura di Conchita (il cui nome è un mix fra Conchita=dallo spagnolo “concha” in vezzeggiativo che significa “piccola vagina” e wurst da “wurstel” la tipica salsiccia austriaca , quindi un perfetto riferimento alla transessualità )  a livello di manifestazione , sul tubo i NON MI PIACE superano di molto i MI PIACE , con commenti molto forti e decisamente non incoraggianti verso la tolleranza.

    Per quanto riguarda l’Italia , la nostra Emma Marrone , con la pur buona “La Mia Città” , si è piazzata appena al 21esimo posto fra i 26 finalisti ottenendo poco più di 30 punti complessivi , ma sicuramente nel nostro paese il paese non passerà di certo inosservato.

    EMMA

    Sul finale torna la vincitrice dello scorso anno Emmelie De Forest che ripropone la sua hit “Only Teardrops” e il nuovo “Rainmaker”. Eccovi l’esibizione.

    Qui sotto ecco la top 10 finale di quest’edizione dell’Eurovision. In fondo alla classifica v’invito a votare ad un interessante sondaggio e a commentarlo!

    *

    1- CONCHITA WURST – Rise Like a Phoenix

    AUSTRIA. 290 PUNTI.

    2- THE COMMON LINNETS – Calm After the Storm

    OLANDA. 238 PUNTI.

    3- SANNA NIELSEN – Undo

    SVEZIA. 218 PUNTI.

    4- ARAM MP3 – Not Alone

    ARMENIA. 174 PUNTI.

    5- ANDRAS KALLAY SAUNDERS – Running

    UNGHERIA. 143 PUNTI.

    6- MARIYA YAREMCHUK – Tick Tock

    UCRAINA. 113 PUNTI.

    7- THE TOLMACHEVY SISTERS – Shine

    RUSSIA. 89 PUNTI.

    8- CARL ESPEN – Silent Storm

    NORVEGIA. 88 PUNTI.

    9- BASIM – Cliché Love Song

    DANIMARCA. 74 PUNTI.

    10- RUTH LORENZO – Dancing in the Rain

    SPAGNA. 74 PUNTI.

    *

    Una manifestazione curiosa , divertente e davvero ben fatta, con al primo posto la musica e le esibizioni e tutto il resto in secondo piano ( cosa rara dalle nostre parti ) , che ha visto i soliti abiti e costumi scenici , super curati ed anche trash ma divertenti , esibizioni di ottimo calibro , sia grafico-sceniche che a livello vocale , con canzoni che potremmo goderci da qui in poi.

    *SONDAGGIO*

     


    IL PRIMO TG SOCIAL COMIC DEL WEB!
    T'ASK LOGO
     PER NON PERDERTI LA PRIMA PUNTATA E GLI AGGIORNAMENTI:

    Yours,

    Ginger ❤

     
    • Chiara 2:10 pm on May 12, 2014 Permalink | Reply


      Il vincitore mi sembra la brutta copia di Hedwig, che, ad essere sinceri, aveva delle canzoni molto più fighe e, ad occhio e croce, cantava anche meglio. Onore al vincitore, ma temo che la sua vittoria sia solamente una trovata per dare l’idea di quanto l’Europa sia progressista ed emancipata…

      • gingerpresident 3:21 pm on May 12, 2014 Permalink | Reply

        Si ma , come infatti ho ampiamente espresso nel post, la vittoria di Conchita è lungi dall’essere connessa alla sola canzone ,che comunque non è male. Il problema è la forte differenza che c’è fra l’apprezzamento e i voti al contest e quello che si può vedere su YouTube, che dimostra l’arretratezza, sotto questo punto di vista…anche se io credo che nel caso di Conchita, e lo dico da GAY eh, i dislikes possano essere più legati al fatto di tenersi la barba quanto più d’essere una drag o trans o altro…Ma,come si puo’ immaginare, magari non sarebbe stata notata allo stesso modo senza!

  • gingerpresident 7:19 pm on August 22, 2012 Permalink | Reply
    Tags: A VOLTE SI A VOLTE NO, , , , DRAG, DWA, E, , INSIEME, , LUNGOMARE, MADAME, , NON, , , , SAI, SISI, SRL, , VOLTE   

    SONG OF THE WEEK: ALEXIA “A Volte Si,A Volte No” [Numero 30] 

    Trentesimo ”numero” della mia nuova rubrica SONG OF THE WEEK, consigli personali sui nuovi pezzi che ritengo interessanti o,quanto meno,degni di nota rispetto ad altri nel mondo del mainstream musicale. Non tutto il commerciale è da buttare,e spero che con questa rubrica lo possa dimostrare.

    *ABOUT*

    A distanza di due anni dall’ultima fatica discografica, la decima, la cantante spezzina ritorna alla carica, ed è proprio il caso di dirlo, con il suo nuovo singolo “A Volte Si, A Volte No”.

    Il singolo anticipa l’uscita del suo 11esimo album di studio, che arriverà nei negozi entro la fine del 2012, dopo “Stars”,del 2010.

    “A Volte Si, A Volte No” è un brano molto forte, dalle sonorità pop dance trascinanti, che parla di come bisogna tirare avanti e credere davvero nella propria capacità di far voltare le situazioni buie a proprio vantaggio, sapendo che a volte puà andare bene, altre no, ma è tutto parte di un gioco più grande di noi, chiamato vita. Un brano che riflette, anche se in chiave leggera, anche sulla crisi che sta affrotando il nostro paese e che dà decisamente la carica, ed è per tutte queste ragioni che l’ho scelto per la rubrica di questa settimana, che ritorna dopo una settimana di pausa (per ferragosto :p ).

    Il video di “A Volte Si, A Volte No” è molto colorato,esplosivo e presenta la cantante in più scene su un auto che sparge della vernice fluo per la città. Inoltre appaiono molte drag queen a completare il quadro “esplosivo”,in particolare Madame Sisi, che era già apparsa nel precedente video di Alexia “E Non Sai”, addirittura come co-interprete, vincendo riconoscimenti importanti per la natura e il messaggio di quel videoclip.

    Il look di Alexia? Una bomba!

    Forse la vera bomba di tutto questo nuovo “pacchetto 2012” è proprio questa nuova immagine della cantante di La Spezia dal glorioso passato eurodance. Dopo aver abbandonato il caschetto biondo corto e uno stile un pò castigato, l’immagine di Alexia torna ad essere più fresca ed alternativa, specie per le donne della sua età (45 anni). Il capello medio lungo e ondulato è decisamente una scelta azzeccata, e le conferisce una seconda giovinezza.

    Piccolina, è alta meno di un metro e 60!, ma molto bella,dalla voce graffiante e pronta a tornare alla ribalta!

    *IL TESTO*

    Non capisco come faccio
    Passo dopo passo a restare su
    Buio intenso, sto vagando
    Le pareti son già crollate giù
    Da un momento all’altro so che finirà
    Ma ogni istante sembra un’eternità
    Sto soltanto che soltanto tu puoi scaldarmi

    A volte si, A volte no capita
    La vita no La vita no, prendila
    A volte si, A volte no
    ma finché tu ci sei sottrarti non puoi
    Ai sogni tuoi

    A volte si, A volte no non sarà
    La vita, questa vita non morderla
    A volte si, A volte no ma finchè ci sei
    Sottrarti non puoi ai sogni tuoi

    Nella notte mi sorprendi
    Per poi lasciarmi nelle mie fantasie
    Ma l’alito è carne, è rosso di stelle
    E’ il nostro viaggio tra due grandi follie
    Non c’è letto infranto che mi fermerà
    Finché quel che cerco è la verità
    Il sentimento è nello sguardo di chi guarda cadere

    A volte si, A volte no, capita
    La vita no, La vita no, cambiala
    A volte si, A volte no Ma finché tu sei
    sottrarti non puoi dai sogni tuoi

    A volte si, A volte no, non sarà
    La vita, questa vita non donerà
    A volte si, A volte no ma finché tu sei
    Sottrarti non puoi, ti scontrerai

    Ti scontrerai , come i sogni che si fan, ti cercherò
    Dovessi vivere in eterno, mmmmmm
    Vorrei davanti agli occhi, ancora non gli apri (gli apri)
    Ma proverai il coraggio di chi sa perdere
    Ma sa vivere, vivere, vivere, vivere, oh yeah ah

    A volte si, A volte no capita
    La vita no, la vita no, prendila
    A volte si, A volte no, finché tu sei
    Sottrarti non puoi ai sogni tuoi

    A volte si, A volte no, non sarà
    La vita, questa vita no, graffiala
    A volte si, A volte no, è quello che hai
    E’ quello che hai, nasconder non puoi,
    son fatti tuoi.

    A volte si, a volte no no
    no no no no no No no no no no
    A volte si, a volte no no
    no no no no no No no no no no
    A volte si, a volte no no
    no no no no no No no no no no

    *IL VIDEO*

    Yours,

    Ginger ❤

     
c
Compose new post
j
Next post/Next comment
k
Previous post/Previous comment
r
Reply
e
Edit
o
Show/Hide comments
t
Go to top
l
Go to login
h
Show/Hide help
shift + esc
Cancel
%d bloggers like this: